Home / Affari di Palazzo / Esteri (pagina 114)

Esteri

Presidente del Parlamento europeo: “Euro truffa voluta dalla Germania!”

Ve lo ricordate Martin Schulz?  E’ quell’acido tedesco resosi protagonista di un animato dibattito in seno al Consiglio europeo insieme al nostro ex premier Berlusconi. Ed è anche lo stesso che qualche anno fa attaccò briga con Nigel Farage, politico britannico fermamente schierato contro l’eruocrazia tecnocratica di Bruxelles, invitando l’anglosassone …

Leggi tutto »

Forconi, un mezzo flop? Cosa si può ancora fare

La paura che le influenze dei fraterni popoli europei valichino le montagne sono ben fondate. Fortemente imparentata con la rivolta dei forconi, è passata quasi sotto silenzio una protesta violenta e massiccia: la rivolta degli agricoltori che si è consumata in Francia nell’ultimo mese e che minaccia di riprendere se …

Leggi tutto »

Il nuovo governo tedesco

La Merkel ha impiegato 84 giorni per formarlo,in base ad un contratto di 185 pagine. I “crucchi” non scherzano su queste cose , la loro groBe Koalition non assomiglia alle nostre larghe e poi strette intese sempre poco chiare e vacillanti.

Leggi tutto »

Ue chiede impegno per l’integrazione dei rom, ma quando penseranno al Popolo Europeo?

Il Consiglio del Lavoro dell’Unione Europea, ha votato all’unanimità una “raccomandazione”, con cui si impegna a mettere in pratica misure concrete per l’integrazione sociale ed economica dei ROM.  La “raccomandazione” non è vincolante, ma comunque resta il primo strumento normativo europeo in materia. Questa “raccomandazione”, in un momento di crisi economica così profondo, rischia …

Leggi tutto »

L’agenda Ue è piena di…rom

Che la questione zingari sia un’emergenza su scala europea questo è fuor di dubbio, che la sua risoluzione sia l’integrazione dei suddetti per mezzo di soldi dati in concessione dagli Stati europei è inaccettabile. Perché l’integrazione degli zingari alla vita civile sarebbe sì un fatto auspicabile ma non di certo …

Leggi tutto »

Costarica, animal friendly

Dopo il divieto della caccia sportiva e la messa al bando dei circhi con animali, il Costarica annuncia che presto anche i due zoo di San Josè, la capitale, chiuderanno i battenti. Lo zoo più grande, sito nel centro della città che prende il nome dal padre della patria, Simon …

Leggi tutto »