Home / Affari di Palazzo

Affari di Palazzo

Fake & fuck

“Il relativo impatto sulle bollette dei consumatori finali non è ancora stato quantificato da ARERA, ma in ogni caso l’ Autorità ha precisato che sarà molto contenuto”. Si chiude così, laconicamente, la querelle sull’aumento delle bollette Enel, circolata tramite messaggi Whatsapp in questi giorni (non 35 euro secchi ma qualche …

Leggi tutto »

Gli Ottomani ci provano

Poche ore fa la Turchia ha minacciato la Siria a causa dell’invio di truppe governative di Assad in quel di Afrin su “pressante” richiesta delle “autorità” curde, timorose di essere spazzate via dal secondo esercito della Nato, ossia quello di Ankara. Il rischio non è di poco conto. Attualmente Erdogan, che …

Leggi tutto »

Ogni oligarchia è bella a servo suo

<<Le vicende della Russia post-perestrojka hanno reso assai celebre il termine “oligarchi”. Una “oligarchia”, spiega il dizionario è un regime politico o amministrativo caratterizzato dalla concentrazione del potere effettivo nelle mani di una minoranza, per lo più operante a proprio vantaggio e contro gli interessi della maggioranza. Ok. Diciamo che …

Leggi tutto »

Rimborsi a 5 Stelle

Nessun illecito, semplicemente l’ennesima dimostrazione di inadeguatezza politica: nulla di nuovo sotto il cielo pentastellato. Chiunque si sia prodigato in uno studio diagnostico sulle lacune strutturali e programmatiche del MoVimento 5 Stelle, non può certo essersi sorpreso di fronte allo scandalo che sta fornendo la principale fonte d’inchiostro nelle redazioni …

Leggi tutto »

Quello che dovrebbe esserci nei programmi elettorali, ma non c’è: Amazon e l’e-commerce

Amazon. Nel viaggio all’interno dei programmi elettorali per le vicine elezioni continuano a uscir fuori pezzi mancanti. I dibattiti che appassionano i politici, un po’ meno i cittadini, scadono puntualmente e superficialmente su migrazione, stipendi d’oro, rimborsi vari, nepotismo e clientelismo. Tutto questo consegna agli osservatori attenti un quadro agghiacciante …

Leggi tutto »

Silvione minimus

Intervenendo ad un incontro organizzato da Confcommercio, Silvio Berlusconi, nel parlare di pensioni, ha ribadito: “Il mio governo ha alzato le minime di mille lire al mese”. Sommessamente proporrei al Cavaliere di indicizzare le minime al costo delle olgettine. (MC)

Leggi tutto »

Perché non voto #6: Fratelli d’Italia

Fratelli d’Italia Un residuo, ma che in coalizione rischia di nuovo di mandare in parlamento il buon (?) vecchio (!) La Russa, qualche vecchio sodale imbolsito, Meloni, e pochi altri. Finalmente hanno deciso di rinnovare il simbolo, togliendo nomi che rimandano all’esperienza finiana, levando però anche la dicitura MSI, ciò che può apparire …

Leggi tutto »

Perché non voto #5: Lega

Lega Si tratta sempre della Lega Nord per l’indipendenza della Padania? Ora, per racimolare voti al sud, si chiama solo più Lega. Almeno sulla lista così ci sarà scritto. Quel partito il cui leader cantava canzoncine razziste contro i napoletani? Il cui leader, che scambia participi e gerundi con una imbarazzante facilità, nei …

Leggi tutto »