Home / Affari di Palazzo (pagina 257)

Affari di Palazzo

Europa si Europa no

Ci vogliono poche idee e ben chiare. Stare nel sistema europeo (del Ppe e del Pse) significa suicidarsi economicamente, perché con quei “tromboni” lì (il lusserburghese Juncker, che ha presieduto la Banca modiale dal 1989 al 1995, ed il tedesco Schulz) che si contendono la poltrona di commissario al posto …

Leggi tutto »

Sobrietà tres chic

Leggo le dichiarazioni dei redditi dei Ministri dell’attuale Governo e, onestamente, rimango impressionato positivamente per la loro sobrietà. Mi colpisce però, tra le specifiche della dichiarazione del Premier Renzi, il fatto che il Magniffico percepisca anche proventi da sette libri da lui scritti. Ipotizzo i titoli? “Matteo alla conquista di …

Leggi tutto »

20 cm di grandeur

Meno male che ogni tanto dall’estero arrivano notizie che ci fanno sembrare meno sfigati di quanto pensiamo di essere. Ecco che in Francia l’RFF consegna tutti i nuovi treni più grandi (20 cm) delle banchine che li dovranno accogliere. La grandeur li ha fregati: non soltanto l’hanno fatta fuori dal …

Leggi tutto »

Berlusconi poteva fare il papa, parola di Razzi

I conduttori de “La Zanzara”, su Radio24, imbeccano il senatore Razzi, e, al momento in cui l’ex dipietrino ora forzista senatore comincia a lodare Berlusconi, gli fanno la domanda: “Visto che come lei dice B. avrebbe potuto fare tutto, potrbbe fare anche il papa?” “E perché no?”. Poi, di fronte allo …

Leggi tutto »

Ritorneremo a scaldarci con la stufa?

I nostri democraticissimi cialtroni, pronti ad accogliere tutti i migranti a braccia aperte e ad accodarsi sempre all’occidente per combattere i “dittatori” a destra e a manca, cosa escogiteranno per provvedere al fabbisogno energetico? I risultati della loro sgangherata politica estera sono evidenti. I marò sono in India dal febbraio del …

Leggi tutto »

Radical chic

Del radicalismo chic non so se mi suscitano più ilarità i tronfi alfieri alla Gramellini oppure le schiere di ragazzine adoranti. Oppure ancora quelli che per emergere ci si aggrappano goffamente senza il substrato culturale per indurre la platea nemmeno ad ascoltare un ragionamento intero. Una forma di decadenza placidamente …

Leggi tutto »

Piemonte shock: il candidato per Destre unite inneggia alla ricostituzione del Partito fascista

TORINO – Provocazione? L’ex consigliere comunale di San Mauro torinese Filippo Polito, pochi giorni fa malmenato sotto il camion di Beppe Grillo, non è nuovo ad un linguaggio molto diretto ed alle proteste infervorate contro la classe dirigente piemontese. L’aitante amministratore comunale, nonostante l’età, si è ripreso precocemente e, senza aspettare …

Leggi tutto »