Home / Affari di Palazzo / Economia e finanza (pagina 18)

Economia e finanza

«Fuori dall’euro si starebbe meglio», l’incredibile ammissione del Corriere

di Giuseppe Masala Articolo interessante di Giavazzi e Alesina sul Corriere della Sera di ieri. Interessante perché nella narrazione economara (non crederete di capire davvero di sostenibilità del debito pubblico perché ripetete a pappardella le sciocchezze che vi propinano da trenta anni sul rapporto debito/pil?) finalmente viene introdotto il concetto …

Leggi tutto »

L’inesauribile e perversa fantasia dell’UE

La fantasia dell’Unione si manifesta in quest’ultima boutade. Se credevate che dopo il Trattato di Maastricht, il Fiscal Compact e l’Output Gap l’Entità Europoide avesse esaurito il suo già ricchissimo arsenale di proiettili da utilizzare contro l’Italia vi sbagliate di grosso. Dalle colonne de il Tempo arriva la notizia della …

Leggi tutto »

Redistribuzioni

Ieri il nuovo segretario della Cgil Maurizio Landini, nel nome di una nuova politica redistributiva, ha lanciato un’idea geniale ed inaspettata. Rullo di tamburi: “La Patrimoniale”. Ora, gli studi sui cani di Pavlov mostravano come dopo che un’azione era seguita da una scossa elettrica, questi, anche dopo pochissime ripetizioni, capivano …

Leggi tutto »

Ecco come il nostro oro è ormai nelle mani delle banche private

L’argomento oro è tornato al centro del dibattito politico italiano. Nessuno sembrava infatti ricordarsi l’esistenza di questo preziosissimo metallo, nonché bene rifugio per eccellenza dell’economia. L’oro è così tornato di moda a seguito delle polemiche circa la proprietà delle riserve auree ancora presenti nelle casseforti di Bankitalia. Oro per 90 …

Leggi tutto »

Il masochismo dell’Ocse

Lasciano davvero esterrefatti i resoconti del rapporto Ocse sull’Italia. L’unico orizzonte ideale che si riesce ad avere è quello degli inevitabili sacrifici per mantenere i parametri di sostenibilità del debito pubblico. Conseguentemente chiedono l’abolizione dell’appena istituita quota 100 che fa andare in pensione le persone due anni prima rispetto alla …

Leggi tutto »

#Euro, un dramma in tre atti con tragico epilogo

1992-2002 Sacrifici per entrare nel paradiso dell’Euro: privatizzazioni con licenziamenti di massa e deindustrializzazione del Sud perché nell’area Euro avrebbe dominato il mercato e l’efficienza; riforma pensioni Dini, Riforma lavoro Treu, Riforma lavoro Biagi-Maroni; Tagli alla Sanità; 2002-2007 Anni di relativa tregua anche se non di scialo, figuriamoci. 2007- 2018 …

Leggi tutto »