Home / Affari di Palazzo / Economia e finanza / In arrivo altra austerità sanitaria

In arrivo altra austerità sanitaria

Condividi quest'articolo su -->

Hanno tagliato 37 miliardi di euro al SSN in 10 anni di cui 30 di tagli orizzontali e 7 di mancati aumenti (già messi a bilancio).

di Gilberto Trombetta

Hanno tagliato del 14,6% il numero di ospedali: da 1.165 a 1.000.

Hanno tagliato il numero di posti letto del 31,9%, riducendoli dai 4,7 per 1000 abitanti del 2000 ai 3,2 del 2017.

Hanno tagliato, tra il 2010 e il 2018, il personale sanitario a tempo indeterminato di 42.888 unità, una riduzione del 6,2%. In alcune Regioni il taglio complessivo è stato del 16,3%.

Hanno tagliato il numero di infermieri

portando il rapporto per 1.000 abitanti a 6,5 contro gli 8,4 della media europea e i 12,9 della Germania. Ce ne mancano almeno 53.000.

Sono gli stessi che da mesi ci mentono dicendo che dovremmo ricorrere la MES per salvare il SSN.

Quel SSN che loro hanno distrutto.

Sono gli stessi che nel frattempo stanno già progettando i prossimi tagli al SSN.

Gli autori di uno studio che correlava l’aumento dei decessi in Inghilterra ai tagli al SSN, li hanno chiamati omicidi economici.

Quindi i politici che quei tagli li hanno imposti, in Inghilterra come da noi, sono assassini economici.

Condividi quest'articolo su -->

Cerca ancora

La sfortuna di aver letto il libro di Speranza

Ho avuto la ventura, o secondo altri la sventura, di leggere il best seller subito …