Home / L'Elzeviro / La Murgia potrebbe aver ragione, ecco perché

La Murgia potrebbe aver ragione, ecco perché

Condividi quest'articolo su -->

Sono quasi sempre in disaccordo con Michela Murgia, ma questa volta ritengo che ella abbia pienamente ragione.

di Diego Fusaro

In antitesi con le distorsioni che sono state fatte delle sue parole, così ha asserito Michela Murgia: “A me personalmente spaventa avere un commissario che gira con la divisa”. E ha perfettamente ragione.

Pieno rispetto, sia chiaro, per le divise e per l’esercito in relazione ai loro uffici specifici, non è questo il punto. Il punto è invece che stiamo assistendo a una palese militarizzazione del paese, giustificata in nome della lotta contro il virus.

Chi dice a cuor leggero che siamo in guerra, o non sa quel che dice o usa questa proditoria formula per giustificare la riorganizzazione autoritaria dello stato di cose.

Ripeto, dunque, che non ho di per sé nulla contro l’esercito, ma che sia stato convocato a gestire l’emergenza come commissario straordinario il generale Figliuolo, peraltro a suo tempo impegnato in missioni imperialistiche nei Balcani, mi pare una cosa grave e preoccupante.

È ormai da un anno

che si sta sviluppando questa preoccupante militarizzazione del paese, con coprifuoco e divieto di assembramento, esercito nelle strade e addirittura il generale Figliuolo come commissario speciale per l’emergenza. In uno Stato democratico, l’esercito fa il suo lavoro di protezione dello Stato.

È invece negli Stati non democratici, modalità Cile di Pinochet o Grecia dei Colonnelli, che l’esercito occupa posti centrali nella gestione della vita pubblica del paese. Non è difficile da capire, in verità.

 

Leggi anche:

Nuovo lockdown? Le varianti usate come arma politica di repressione

Condividi quest'articolo su -->

Cerca ancora

“Io non mi sento italiano”

“Io non mi sento italiano” è un album di Giorgio Gaber pubblicato postumo. Vi si …