San Patrignano. Comunità. Vincenzo Muccioli con ragazzi comunità.

Home / Grande schermo / La serie di Netflix su San Patrignano è fuorviante

La serie di Netflix su San Patrignano è fuorviante

Condividi quest'articolo su -->

La serie di Netflix su San Patrignano dimentica troppe cose esaltando soprattutto le ombre.

La serie Netflix su San Patrignano, molto ben montata e con materiale esclusivo (in gran parte fornito da Red Ronnie), dimentica di dire che 22mila persone sono state salvate dalla struttura e che gli USA e tutto il mondo mandano esperti per studiare il metodo.

Ma soprattutto dimentica di dire che Walter Delogu

è stato condannato per estorsione per la cassetta registrata di nascosto e usata per ottenere 150 milioni di lire dal fondatore.

Anzi, Delogu è co-protagonista della serie, incensato come un eroe, che lavora al 118, va in motocicletta, ha una bella famiglia, ha le foto religiose appese dietro di lui, ecc. Delogu era un altro tossico salvato al pelo dalla comunità.

Per non parlare del capo della comunicazione,

un altro ex eroinomane, che si risente molto con Muccioli e afferma, diffamando, che questi sia morto per AIDS. Questi accenna poi a malapena al fatto che, quando ebbe una ricaduta, sia stato riaccolto a braccia aperte dalla comunità.

Ah, e il filo spinato

che inquadrano era stato costruito non per fare di San Patrignano un campo di concentramento, come macabramente asserito – ma per contenere animali esotici che alcuni tossici pazzi si erano portati dietro (perfino grossi felini), e che hanno dato inizio allo zoo.

Per non parlare del fatto che dei cavalli si accenna a malapena, mentre la scuderia vinceva mondiali davanti a cavalieri ed amazzoni da ogni parte del globo. E lo stesso per l’allevamento dei cani ecc.

In un posto che ha ospitato 22,000 persone c’è stato un omicidio e c’è stato un suicidio.

Tra persone che avevano commesso reati, in gran maggioranza. Un miracolo in pratica. Eppure tre puntate su 5 sono su questo.

Ottimo come abbiano (almeno) sottolineato che, mentre lo stato lasciava morire e offriva assistenza dalle 9 alle  17, e negli ospedali rifiutavano i malati, Muccioli ha costruito l’ospedale ed ha accolto i malati di AIDS.

Ci spiace, ma Netflix ha toppato con troppa partigianeria per ottenere audience. E il successo della serie lo sta dimostrando.

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Miscela vaccini e la “fede” nella scienza

Aggiornamenti dal gaio mondo dei vaccini all’italiana. di Andrea Zhok Ieri, uno-due in serrata sequenza …