Home / Vicolo / Storico carnevale d’Ivrea: Aranceri Arduini

Storico carnevale d’Ivrea: Aranceri Arduini

Condividi quest'articolo su -->

È il 1966 quando una quindicina di amici, quasi tutti residenti nel centro storico e nel rione Borghetto, uniti dalla passione per il Carnevale, spavaldi e spregiudicati per la loro età, decidono di fondare una nuova squadra di aranceri. Il valore principale che lega questi ragazzi è l?amicizia. Non ancora propriamente organizzati come squadra, hanno l?insolenza di sfidare i carri dei “grandi” con pochi mezzi, nessuna risorsa, ma tanto entusiasmo. La determinazione e la passione per il carnevale di quei ragazzi, costituiscono la base solidissima su cui, da quell?anno, la squadra fonderà il proprio modo di fare Carnevale. 

Il rispetto delle tradizioni e dei personaggi, sono questi i punti fermi che ogni Arduino sa di dover seguire. I primi Arduini sono ragazzi giovanissimi, molti dei quali avevano già un fratello maggiore che militava in altre squadre. Non avendo ancora una vera divisa e nemmeno un colore, tingono di blu una casacca e applicano sulla schiena il primo stemma, che raffigura lo scudo civico di Ivrea. Pur non riconosciuti, partecipano alla sfilata del sabato sera e lottando tenacemente, riescono a passare l?ultima giornata di battaglia in Piazza di Città.

I colori scelti sono il giallo e il verde perché riprendono i colori della parrocchia di San Salvatore, ed anche perché non sono indossati da nessuna delle squadre già esistenti. Dopo una prima casacca con lo scudo di Ivrea, creano uno vero stemma raffigurante la corona di Re Arduino, ma i ragazzi non sono pienamente soddisfatti del risultato, perché, vista da lontano, quella corona di colore rosso, sulle casacche gialle sembra qualcosa di diverso?proprio così, ed a Ivrea cominciano a chiamarli quelli della mano rossa.

In virtù di quell?episodio, nel 1971 la corona è sostituita dallo scorpione nero, simbolo di Ivrea. È in quell?anno che la squadra trova la sua denominazione attuale “Aranceri Scorpioni d?Arduino“.

Nel 1987 inizia la tradizione dei foulard, che consiste nel consegnare durante l?iscrizione, un foulard stampato identificativo dell?anno di iscrizione.

Il luogo di tiro è piazza Ottinetti che viene divisa con la squadra degli aranceri Scacchi.

Il sito internet è www.scorpionidarduino.it

Diego pdn

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Raggi assolta anche in Appello per falso accusa il Governo di far solo chiacchiere

Pensate che ci sia un solo italiano non pentastellato, uno solo, che dopo la conferma …