Home / Altre rubriche / Bagattelle / Non è un reato essere Silvio Berlusconi

Non è un reato essere Silvio Berlusconi

Condividi quest'articolo su -->
BAGATTELLE

Se non ora, quando? Già, proprio adesso. C’è altra circostanza che renda più stringentemente necessario farsi berlusconiano, che la recente puritana condanna milanese? No, non c’è. E non c’è scusa, nemmeno il proclamato e ponderato aberlusconismo di chi scrive, per non dirsi berlusconiani. O Berlusconi, addirittura. Ecco si: siamo tutti Berlusconi (ed anche, in omaggio al vitalismo garantista di Giuliano Ferrara, puttane).

Senza alcuna simpatia per quella che ? continuo a credere, opportunamente ? Paolo Guzzanti ha definito “mignottocrazia”. Avversario cattolico-popolare di ogni leaderismo. Fortemente critico per l’asservimento di una storia (prima che di un partito) alla difesa del capo proprietario. Con queste ed altre dozzine di differenze e distante, non posso non essere, oggi, berlusconiano.

Come ha ben detto il filosofo Roger Scruton: “che ipocriti: prima liberalizzano ogni condotta sessuale, prima riducono il sesso a una funzione corporale emancipata dalla normalità, prima rendono moralmente ineccepibile tutto ciò che gli adulti condividono in privato, poi condannano in tribunale un ex primo ministro per le sue cene”. Come ha, ancora, ricordato il pensatore conservatore britannico, siamo all’applicazione di una celebre massima di La Rochefoucauld: “l’ipocrisia è un omaggio che il vizio rende alla virtù”.

Ora, quindi, bisogna farsi berlusconiani. Per una questione di libertà, anche digerendo i troppi servilismi di certi difensori. Si, bisogna sfidare il puritanesismo d’accatto. Non è reato essere Silvio Berlusconi. Occorre ostacolare il disegno golpista della magistratura che con le sue “sentenze politiche” (quanto ha ragione Piero Sansonetti!) vuole commissaria la politica.Consegnare la nostra libertà nelle mani di una élite di moralisti senza morale.Siamo berlusconiani. E Berlusconi. E puttane.

Marco Margrita@mc_margrita

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

--> Redazione

Cerca ancora

La débâcle della partitocrazia

Raramente ho provato un godimento come in questo periodo di campagna presidenziale. Ho visto profilarsi …