Home / In Fuorigioco / Giroud di vite sul campionato

Giroud di vite sul campionato

Condividi quest'articolo su -->

COMMENTO AL CAMPIONATO

Derby della Madonnina al Milan che prima va in svantaggio e poi recupera e vince grazie ad un super Giroud. Vince anche il Napoli e ora per lo scudetto è lotta a tre. Atalanta incredibilmente sconfitta in casa dal Cagliari. Juve troppo facile in casa con il Verona. Roma solo un punto con il Genoa. La Lazio risorge in casa della Fiorentina e ora è sesta a quattro punti dalla zona Champion’s. Toro che botta a Udine! Pari senza sussulti tra Bologna ed Empoli. Poker della Samp in casa contro il Sassuolo. Stasear Salernitana Spezia in chiave salvezza.

Alla fine il derby di Milano va al Milan che, nonostante l’handicap iniziale del goal di Perisic, nel secondo tempo ribalta la situazione grazie al suo campione più rappresentativo. All’inizio sembrava che i nerazzurri dovessero fare a fettine i cugini perché in un paio di occasioni Maignan riesce con due risposte d’istinto a salvare la sua porta.

Poi arriva il vantaggio di Perisic che su calcio d’angolo devia il pallone in rete con un colpo da biliardo. Nel secondo tempo invece i rossoneri salgono in cattedra e lo fanno grazie al loro campione transalpino che prima devia in rete a tre metri da Handanovic e poi fa una girata spettacolare e di sinistro fulmina l’estremo interista.

Con il Napoli che vince facile a Venezia,

ora la lotta per lo scudetto si fa serrata come non mai. Inter ferma a quota 53 tallonata da Milan e Napoli ad un solo punto di distanza. Dietro, l’Atalanta che non ti aspetti che prima subisce il vantaggio dei cagliaritani, poi si illude con il goal del momentaneo pareggio ed infine viene sotterrata dal goal vincente di Pereiro.

La Juve trova invece gioco facile con un Verona

pieno di rincalzi e supera così proprio la dea in classifica: ora i bianconeri sono quarti a meno otto dalla vetta…sognare non è proibito. La Roma finisce a reti inviolate con il Genoa all’Olimpico e si vede raggiungere in classifica proprio dai cugini che maramaldeggiano in casa della Fiorentina grazie ai goal prima del sergente, poi di Ciro nazionale e infine grazie ad un autogoal, sempre su azione del bomber italiano migliore che abbiamo.

Sarri, ormai abbandonato al suo destino

da una società inesistente, per una volta rinuncia al suo credo inamovibile e fa giocare i suoi di rimessa e…che rimessa visti gli affondi mortiferi a cui la viola viene sottoposta a partire dagli ultimi scampoli del primo tempo e per tutto il secondo.

Viene ancora più rabbia sentire i discorsi imbarazzanti di Tare che ai microfoni si vanta di essere riuscito a cedere tutti gli esuberi, che pascolavano inutilmente e pure pagati a Fomello grazie, a suo tempo, proprio alle invenzioni “brillanti” dello stesso Tare. Sul fatto poi che il mercato abbia alla fine, al colpo di gong,  partorito il solo Cabral, illustre sconosciuto o quasi, per il nostro direttore sportivo poco importa.

Tanto a fare compagnia all’ultimo arrivato ci sarà pure il buon Kamenovic destinato pure lui a rinfoltire il drappello dei nulla facenti di casa Lazio. Ammesso e assolutamente non concesso che la marea di giocatori inutili dati in prestito senza obbligo di riscatto non torni puntualmente in estate di nuovo alla corte di Lotito e Tare.

Il Toro si prende due scoppole a Udine e rimane adagiato nella sua classifica di mezzo.

Pari senza grandi sussulti tra Bologna ed Empoli per la serie un bel punticino a testa e tana liberi tutti. Gran debacle del Sassuolo che in casa della Sampdoria  ne prende quattro rimanendo affogato nel “mare magnum” dei “sanza laude e sanza infamia” del campionato.

Questa sera lo Spezia in casa della Salernitana proverà ad allungare sulla zona rossa del campionato provando a toccare il suolo della metà classifica che per la terza squadra ligure rappresenta un po’ come scudetto per gli interisti.

Condividi quest'articolo su -->

Di Roberto Crudelini

Nato nel 1957. Laureato in Giurisprudenza, ha collaborato con Radio Blu Sat 2000 come autore e sceneggiatore dei Giornali Radio Storici, ha pubblicato "Figli di una lupa minore" con Rubettino, "Veni, vidi, vici" e "Buona notte ai senatori" con Europa Edizioni e "Dai fasti dell' impero all'impero nefasto" con CET: Casa Editrice Torinese. Collabora con Elzeviro.eu fin dalla sua fondazione, nel 2011.

Cerca ancora

Inter (rotta)

L’Inter (rotta) ne prende due in casa dal Sassuolo e vede i cugini allontanarsi a …