Home / Affari di Palazzo / Politica interna / Letta sotto tiro

Letta sotto tiro

Condividi quest'articolo su -->

Non s’è ancora chiusa la polemica su Grasso, che ha agito più da magistrato che da presidente del Senato (come ha sottolineato la sua vice Lancillotta, per altro non iscritta a FI), che già s’intrecciano nodi cruciali per Letta. Il premier dovrà vedersela con due appuntamenti importanti il 19 e 20 di questo mese, che potrebbero mettere in discussione la sua serafica calma.

Squinzi, presidente di Confindustria, che a suo tempo definì la riforma del lavoro ” una porcata” e che ora si complimenta col M5S per la norma su Equitalia, ha fatto sapere che se non arrivano proposte concrete per il taglio del costo del lavoro e per l’abbassamento della tassazione, salirà al colle perché Napolitano dia l’incarico a Renzi, che a sua volta ha posto un aut aut : “O riforme o voto”, salvo poi correggere il tiro sulle elezioni.

Non sappiamo se Napolitano abbia i nervi d’acciaio, ma certamente la richiesta di impeachment da parte dei pentastellati, l’intenzione di Squinzi, i Marò da riportare a casa (come ha promesso) e le difficoltà del suo pupillo Letta, qualche disturbo glielo procureranno. Se non reggerà può dimettersi: la sua non è una pensione anticipata e di certo non farà parte degli esodati, che a quanto ci risulta sono sempre tali.

Di confusione ce n’è fin troppa, di carne sul fuoco ce n’è a bizzeffe. Non ci facciamo mancare proprio niente. Piovono persino mazzette dal cielo e l’agenzia spaziale italiana è nei guai. Sta correndo veloce la politica in questo mese, si tratterà mica di uno scherzo di carnevale? In fondo basterebbe che i politici in TV non ripetessero come un mantra “faremo” o “dobbiamo fare” , ma che si limitassero a dire ” abbiamo fatto”. Magari qualcosa di buono e di utile per gli italiani, non le solite promesse da campagna elettorale piena di fandonie.
Giuseppe Franchi 

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Le panzane “intellettuali” sull’Esercito Europeo

Ho letto sul Corriere della Sera un pezzo di Paolo Mieli che considero davvero illuminante. …