Home / Affari di Palazzo (pagina 78)

Affari di Palazzo

I liberali di Schroedinger: liberismo e fondi pubblici

Nel mondo dei liberali, esiste un’ipocrisia manifesta e difficilmente sanabile: predicare l’imperscrutabile necessità del libero mercato, salvo poi usufruire dell’intervento dello Stato in economia. Autore: Gilberto Trombetta Infatti, ricapitolando: diverse istituzioni liberali, tanto centri di ricerca quanto università e quotidiani, asseriscono determinati assiomi economici, ma non li rispettano per sé. …

Leggi tutto »

Inizia la guerra di Trump contro l’Iran

L’assassinio del generale iraniano Qassem Soleimani in un attacco con droni ordinato dal presidente Donald Trump verrà probabilmente visto dagli storici come un catalizzatore paragonabile all’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando. Il 28 giugno 1914, l’arciduca Francesco Ferdinando, erede al trono dell’Impero austro-ungarico, fu assassinato da cospiratori serbi che cercavano la secessione …

Leggi tutto »

Il ventennio di Putin nel segno dell’intesa con la Chiesa ortodossa

La Russia nel 2020 si prepara a celebrare un anniversario molto importante: il ventennale dalla salita al potere di Vladimir Vladimirovič Putin. di Francesca Argentini Lo Zar si insediò al Cremlino sulle macerie dell’ultima presidenza Eltsin, con l’economia in codice rosso e la corruzione generalizzata. All’inizio del nuovo millennio, da quell’anonimo …

Leggi tutto »

La Bocconi predica il liberismo, ma vive anche di fondi pubblici

L’Università milanese della Bocconi, privata, predica i pregi del libero mercato e dichiara l’assoluta necessità che lo Stato non intervenga nell’economia, salvo poi campare di finanziamenti pubblici. Un’ipocrisia tipica del mondo liberale, e non solo italiano. Autore: Gilberto Trombetta Dopo la Fondazione Luigi Einaudi – che si è scoperto intascarsi …

Leggi tutto »

In memoria del Movimento 5 Stelle

Cosa resta delle Stelle? Ieri abbiamo assistito a una vera e propria cesura all’interno del Movimento 5 Stelle. Non ci si riferisce solo all’espulsione del senatore Paragone, ma anche alla chiarissima presa di posizione in sua difesa di Di Battista e al post di “resa” di Beppe Grillo. Quest’ultimo un …

Leggi tutto »

Un’emergenza chiamata Uranio

La guerra uccide, ma i soldati non muoiono soltanto sul campo di battaglia. C’è un altro nemico, forse più temibile, che si annida proprio vicino a loro: l’uranio impoverito contenuto nelle munizioni e nei proiettili. di Francesca Argentini Negli ultimi due decenni sono stati 366 i membri dell’Esercito italiano uccisi …

Leggi tutto »