Home / Affari di Palazzo / Esteri / In odio del Tricolore

In odio del Tricolore

Image result for comunista italiano bandeira rossaPer anni chi ha odiato il Tricolore sono stati quelli che – comunisti – riconoscevano una sola bandiera, quella rossa dell’unione sotto l’egida della dittatura del proletariato.

Erano comunisti, pazzi utopistici e ciechi sui crimini di un’ideologia del terrore, ma avevano delle idee, tanto sbagliate quanto nobili.

Image result for giovane bossiSuccessivamente,

a rifuggire il tricolore sono arrivati quelli della Lega del celodurismo e dell’imbracciamo i fucili, con la farlocca costruzione geopolitica di Miglio e il subodorare la possibilità di crearsi una carriera facendo fessi milioni di italiani del nord da parte di quella faina di Bossi e proseliti. Affare che è sfociato, da un lato, nella dichiarazione di indipendenza della Padania, dall’altro, in banche fallite e soldi pubblici sottratti per amici e parenti, lauree comprate in Albania e investimenti in diamanti in Tanzania…

Oggi

chi comincia a vergognarsi della bandiera italiana è chi ne commette scempio e vilipendio anteponendovi quella di un’istituzione che ha tradito la lettera dei trattati istitutivi, che ormai si palesa come soprattutto finanziaria ed a trazione straniera.

L’ultimo tradimento della lettera e del Trattato di Roma è decisamente da ravvisarsi nella riunione plenaria dei parlamenti francese e teutonico, sotto l’egida di un’alleanza politico-finanziaria favorita, che esclude i paesi terzi, in seno all’Unione. Paesi  terzi che, quando ricevono la Cina ci tengono a sottolineare come le analoghe iniziative straniere (nel caso, quella Italiana di aderenza alla nuova via della Seta) non sono rispettose del comune percorso europeo…

Insomma, chi riferiamo a chi antepone al Tricolore la bandiera delle 12 stelle dell’Unione europea, da rinominarsi in Entità europoide.

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

L’Onu a gamba tesa contro l’Italia: “Fermate il decreto Salvini!”

Con una lettera l’Onu ha espresso preoccupazione per le politiche adottate dall’esecutivo italiano nella gestione …