Home / L'Elzeviro / I denigratori sono sempre dietro l?angolo: il web non fa eccezione

I denigratori sono sempre dietro l?angolo: il web non fa eccezione

Condividi quest'articolo su -->

Per un?innocente foto, magari un po? osé al proprio fidanzato, ex-compagne sono
state ricattate, umiliate e costrette a chiudere account di social networks,
col timore che amici e parenti vedessero fotografie intime sbandierate ai
quattro venti.
(?)

L?ELZEVIRO

Oggi
su Il Foglio un bell?articolo di Annalena ci mette in guardia dalle
minacce del web.

E? la primigenia idea di Zuckerberg,
il giovanotto ebreo di Harvard che, un po? isolato nelle amicizie, inventa Facemash, grazie al quale i compagni
dell?università possono valutare le
compagne di corso e di campus.

Il fondatore di Facebook non si esime quindi da questa logica un po? immorale
che è benzina propulsiva per il
web.

Trecentomila sono invece gli utenti unici al giorno che si collegano ad un sito inventato da un sociopatico (non ne
riportiamo il nome per non abbassarci alla logica dell?inventore del sito
web) per far soldi.



Questo
furbone carica o permette di caricare duecentocinquanta storie al giorno, ornate di fotografie che
ritraggono ragazze baldanzose nella sicurezza di inviare una foto (più o meno
osé) al loro amore del momento.

Queste ragazze
però dopo, sprofondano nella mestizia,
costrette a cancellarsi da Facebook
per frenare la diffusione senza freni che solo il web può garantire. Vero è
che questo inventore del sito in questione è stato pestato da (nuovi)
fidanzati probabilmente nerboruti e vogliosi di assicurare giustizia alle loro
(nuove) belle.

Tuttavia questo
furbone è facile che non debba difendersi in tribunale per le sue malefatte perché
le ragazze preferiscono mettere tutto
a tacere, e non certo inoltrare una denuncia, tra l?altro nella maggior parte
troppo costosa,

che farebbe
unicamente da cassa di risonanza.

Non sarà certo il fair browsing, il navigare
cortesemente, che bloccherà la natura pavida e spesso crudele dell?uomo, che
si nasconde in questo caso dietro ad uno schermo; adagiato su una poltrona
comoda, nella sua opera,  perdonateci
la crudezza, di sputtanamento.

Né sarà la netiquette (l?Etichetta, il galateo
del web) a fermare le voglie rancorose di vendetta di un fidanzato mollato,
umiliato o peggio, tradito.
Ragazza (e ragazzo) avvisata (/o)?

                    Freddie            

elzevirista@gmail.com
Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Il pallone ostaggio del Dio Denaro

Domenica si è giocata la partita Napoli-Verona decisiva per la partecipazione alla Champions non solo …