Home / L'Elzeviro / Quelle porcate nascoste sotto il tappeto

Quelle porcate nascoste sotto il tappeto

Condividi quest'articolo su -->

Come è successo per il fiscal compact, votato dal parlamento nel completo silenzio dei media, così è stato per il decreto IMU- Bankitalia, sul quale il governo ha posto la fiducia ieri. Il M5s ha fatto “casino” in aula, FI e FDI erano contrari, ma alla fine è passato con soli 144 voti sfavorevoli. Uno schifo indescrivibile, una vergogna sulla quale non si può passare sopra, anche se ormai non ci scandalizziamo di nulla.

La maggior parte della gente non sa nemmeno cosa significhi, d’altra parte i media si guardano bene dall’entrare nei dettagli. Meglio parlare di preferenze, collegi piccoli o grandi ed altre quisquilie. In fondo si sono solo rivalutate, (moltiplicandole per 50mila) le quote di Bankitalia in mano alle banche private, un regalino di 7 miliardi e mezzo di euro, come ringraziamento per il contributo volontario di due miliardi che hanno versato per salvarci dal pagamento della 2° rata dell’IMU del 2012 .

Avessero almeno fatto lo sforzo di aggiungere 450 milioni per evitare il disagio della mini-imu in scadenza il 24 gennaio! Invece niente , come al solito è toccato ai cittadini mettere mano al portafoglio, con l’aggravio di conti complicatissimi. Ma forse alle banche era chiedere troppo, avevano già fatto la loro parte. Cosa non si farebbe per salvarle! Speculano con i soldi che hanno in deposito: quando guadagnano se li tengono e quando perdono se li fanno dare dallo stato.

Abbiamo pagato l’IMU sulla prima casa per aiutare il MPS, una delle banche più antiche, fondata prima della scoperta dell’America, ma non ci verrà restituito nulla: gli interessi sul prestito fatto li riscuoterà lo stato e chissà quando. Un grazie di cuore a Draghi e a Prodi che hanno cancellato la legge di Roosvelt del 1936 che vietava alle banche di speculare ed un abbraccio caloroso ad Amato che ha istituito per legge le “fondazioni” con tutti i loro intrighi tra finanza e politica.Questo è il nostro sistema bancario, un tabù di cui nessuno parla e purtroppo chi ha tentato di parlarne  ha pagato duramente.

Giuseppe Franchi

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

--> Redazione

Cerca ancora

La débâcle della partitocrazia

Raramente ho provato un godimento come in questo periodo di campagna presidenziale. Ho visto profilarsi …