Home / In Fuorigioco / La domenica dei regali di Natale

La domenica dei regali di Natale

Condividi quest'articolo su -->

COMMENTO AL CAMPIONATO

 

La quindicesima di campionato vede l’Atalanta “regalarsi” nelle mani della Juve mentre la Lazio si traveste da Babbo Natale con la Roma e il Crotone si dona al Milan dopo essere andato in vantaggio. Mega regalo dell’Inter al Napoli che ringrazia e passa al San Paolo. Il Toro si ferma a Genova contro una volitiva Samp mentre la Fiorentina riesce ad avere ragione del neo Palermo di Corini. Il Sassuolo vince facile contro l’Empoli e il Pescara pareggia con il Cagliari. Stasera Chievo-Genoa e Udinese-Bologna.

 

La quindicesima giornata sarà ricordata come la ricorrenza dei regali prenatalizi, la giornata delle buone azioni ovviamente a favore delle cosiddette grandi del campionato. La Juve, contro le previsioni che la davano almeno in difficoltà contro una delle squadre più in forma del campionato, non fatica più di tanto ad avere ragione dei nerazzurri di Bergamo. La squadra di Gasperini praticamente la partita manco la gioca offrendosi come vittima sacrificale nel tempio bianconero…chissà cosa sarebbe successo se l’impegno fosse stato almeno onorato e non rassegnatamente subito come poi effettivamente è successo. La Juve è già forte di per sé ma se poi le altre squadre le si offrono come vittime predestinate condotte al macello allora questo scudetto tanto vale assegnarlo già subito onde evitare inutile spreco di forze ed energie.

Sulle sponde del Tevere la Lazio in versione natalizia, Marchetti e Wallace su tutti vestiti di rosso con tanto di barba bianca e la gerla piena di regali, si concede senza attenuanti ai cugini. Alla faccia delle previsioni che davano i biancocelesti con il pugnal fra i denti e l’animo guerriero. Senza i devastanti errori, il primo di presunzione, il secondo di posizione, la partita forse sarebbe finita secondo il solito pareggio e…tutti a casa felici e contenti. E invece no, qualcuno ha ricordato alla truppa di Inzaghi che siamo vicini a Natale: tempo di buone azioni. Come buona azione è stata fatta e confezionata dal Crotone che dopo essere andato in vantaggio si è fatto piegare dal Milan e dall’arbitro Di Bello che si inventa un rigore inesistente a favore dei rossoneri anche se poi, San Giuan non fa ingann, non viene trasformato ma tanto alla fine si materializza il solito Lapadula finalmente in versione serie A per la gioia dei grandi e…un po’ meno dei piccoli.

Uguale sorte natalizia la riceve il Napoli che dopo appena sei minuti si ritrova già avanti di due goal contro un’Inter francamente inguardabile e indecente, con una squadra di undici Babbi Natale che rendono la ricorrenza felice ad un Napoli appena poco più che discreto. Il Toro rallenta la sua marcia trionfale e subisce la legge di Marassi contro una Samp che pian piano ma inesorabilmente sta risalendo la classifica e ora si ritrova anche davanti all’Inter. La Lazio, che sabato sarà gradita ospite sulle rive del Golfo di Genova, è avvertita…chissà che questo basti ai biancocelesti ad evitare un’altra figuraccia epocale.  

Al Palermo non basta agguantare momentaneamente il pareggio al Franchi, perché alla fine Babacar ingrana la quarta e va in buca facendo risalire le azioni viola. Nella giornata da registrare la vittoria facile del Sassuolo contro l’Empoli assai poco corsaro di quest’anno: una sola vittoria fuori dalle mura cittadine e ben cinque sconfitte con un bottino di appena due punti su otto partite fuori porta. Tra Pescara e Cagliari un punto a testa e tutti o…quasi tutti felici, contenti e rimborsati. Stasera Chievo-Genoa per risalire all’interno della classifica di mezzo e Udinese-Bologna per allontanare la classifica calda. 

Condividi quest'articolo su -->

Di Roberto Crudelini

Nato nel 1957. Laureato in Giurisprudenza, ha collaborato con Radio Blu Sat 2000 come autore e sceneggiatore dei Giornali Radio Storici, ha pubblicato "Figli di una lupa minore" con Rubettino, "Veni, vidi, vici" e "Buona notte ai senatori" con Europa Edizioni e "Dai fasti dell' impero all'impero nefasto" con CET: Casa Editrice Torinese. Collabora con Elzeviro.eu fin dalla sua fondazione, nel 2011.

Cerca ancora

Inter (rotta)

L’Inter (rotta) ne prende due in casa dal Sassuolo e vede i cugini allontanarsi a …