Home / Affari di Palazzo / SCorretti / L’accusa della difesa: “sentenza populista!”

L’accusa della difesa: “sentenza populista!”

Condividi quest'articolo su -->

Il Tribunale di Lucca presieduto dal giudice Gerardo Boragine ha condannato l’ex ad di Fs e Rfi, Mauro Moretti, a 7 anni di reclusione per la strage ferroviaria di Viareggio del 29 giugno 2009.

Michele Mario Elia, ex amministratore delegato di Rfi, è stato condannato a 7 anni e 6 mesi di reclusione. La Procura di Lucca aveva chiesto 16 anni per Moretti e 15 anni per Elia. Tra gli imputati sedevano in tribunale 33 persone e 9 società. Tra le gravi accuse si annoverano quella di disastro ferroviario, incendio colposo, omicidio colposo plurimo, lesioni personali.

L’avvocato dell’ex numero uno di Ferrovie dello Stato Moretti si lamenta: “sentenza populista” quella che condanna il suo assistito a 7 anni di carcere. Si comprende lo sbigottimento quando ancora ogni tanto la giustizia pare amministrata nel nome del popolo. Tranquilli, la prescrizione si avvicina e tutto ritornerà al suo posto (sbagliato). 

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

--> Redazione

Cerca ancora

Cosa ci insegna la straziante tragedia di Luana

Luana a soli 22 anni era già una lavoratrice e una giovane madre. È morta …