Home / Affari di Palazzo / Biden contro il virus: grandi aspettative si scontrano con la realtà

Biden contro il virus: grandi aspettative si scontrano con la realtà

Condividi quest'articolo su -->

Il popolo americano merita una risposta urgente, robusta e professionale alla crescente crisi economica e di salute pubblica causata dall’epidemia di coronavirus (COVID-19). Per questo Joe Biden sta delineando il piano da attuare.

Durante il periodo delle elezioni presidenziali in America uno dei temi scottanti è stato ovviamente la gestione della pandemia e le misure proposte dai candidati. Donald J. Trump partiva svantaggiato, la sua amministrazione aveva mostrato sin dall’inizio lacune e grossi errori nell’affrontare la crisi covid-19.

Perfino l’ottobre scorso, quando tutto il mondo scopriva che il 45esimo presidente aveva contratto il virus, lui aveva minimizzato. Innumerevoli dichiarazioni sull’inesistenza del virus, frasi azzardate che andavano contro la comunità scientifica non solo americana, ma globale, avevano delineato Trump come l’individuo meno adatto per la gestione della pandemia.

 

Biden, dall’altra parte, rappresentava la sicurezza di un governo attento a un popolo in ginocchio davanti ai centinaia di migliaia di concittadini vittime del virus. Le sue dichiarazioni sulla necessità di avere un sistema pubblico efficiente che andasse a braccetto con una ripresa economica ponderata gli avevano permesso di acquistare fiducia tra gli elettori.

Siamo tutti d’accordo sulla necessità di riaprire l’economia e di permettere una certa parvenza di normalità il più presto possibile. Il dolore e la sofferenza economica sono semplicemente troppo grandi per ritardare inutilmente. Ma è sbagliato parlare di “scelta” tra la nostra salute pubblica e la nostra economia. È una falsa scelta. Se non sconfiggiamo il virus, non torneremo mai alla piena forza economica. E l’esperienza di altre nazioni e delle pandemie passate ci sta insegnando che dobbiamo essere preparati a una recrudescenza di casi che potrebbero ancora una volta allungare le capacità del nostro sistema sanitario e minacciare vite umane.

La situazione oggi

Con i recenti sviluppi riguardanti il vaccino e la sua somministrazione in tutto il mondo iniziano a farsi strade perplessità su quanto promesso dall’ex vicepresidente di Obama. Sul sito del neopresidente, joebiden.com, è stilato il piano in risposta all’emergenza covid:

Joe Biden
Joe Biden, Presidente eletto degli USA.

 

Il piano Biden prevede:

  • Ristabilire la fiducia, la credibilità e lo scopo comune.
  • Montare un’efficace risposta di emergenza nazionale che salvi vite umane, protegga i lavoratori in prima linea e riduca al minimo la diffusione di COVID-19.
  • Eliminare le barriere di costo per la prevenzione e la cura di COVID-19.
  • Perseguire misure economiche decisive per aiutare i lavoratori duramente colpiti, le famiglie e le piccole imprese e per stabilizzare l’economia americana.
  • Radunare il mondo per affrontare questa crisi e gettare le basi per il futuro.

Guardando la situazione attuale, in cui l’America ha finora ricevuto due milioni di dosi del vaccino Pzifer-BioNTech, Biden sembra già vacillare. In un tentativo di rispettare le ambiziose promesse da lui stesso fatte agli americani, le ultime notizie sollevano dubbi sull’effetitva realizzabilità del suo piano di recupero.

Di recente il presidente ha infatti dichiarato che farà appello al Defense Production Act (Legge sulla Produzione per Difesa) per l’incremento della produzione di vaccini contro il virus. La stessa strategia era già stata messa in atto da Trump lo scorso marzo, con risultati a tutti ben noti.

Condividi quest'articolo su -->

Di Eleonora Milani

Avatar
Tirocinante presso Elzeviro.eu e studente dell'Università degli Studi di Torino.

Cerca ancora

Sull’India c’è un’impostura mediatica? L’analisi di Maurizio Blondet

I giornali mainstream occidentali stanno battendo un’unica notizia: il dramma della diffusione del Covid in …