Home / Vicolo / Schiavi della sicurezza

Schiavi della sicurezza

Uno scorcio della situazione poco chiara e discriminatoria in cui versa la Polizia Locale, impiegata in tema di sicurezza, ma senza le garanzie delle altre Forze dell’Ordine presentato da CSA.

A Torino siamo in piena campagna elettorale, e tra i tanti argomenti che si spendono, spicca quello della sicurezza, particolarmente caro alla cittadinanza. Ci si rivolge sì, a Polizia di Stato e Carabinieri, com’è naturale, ma con altrettanta disinvoltura si chiama in causa la Polizia Locale, tanto invocata in campagna elettorale quanto costantemente bistrattata dal legislatore, sia sul piano economico. sia sul piano dei riconoscimenti e delle tutele.

L’esclusione della Polizia locale dal beneficio degli 80 euro mensili erogati per un anno alle Forze dell’Ordine, compresi i Vigili del Fuoco, infatti, non è che l’ultimo atto di una lunga serie di esclusioni di cui la Polizia Locale è stata fatta oggetto in campo nazionale. Perché se è vero, da un lato, che la Polizia Locale “gode” di tutte le qualifiche proprie delle Forze dell’Ordine, tant’è che è alle dirette dipendenze della magistratura e può svolgere indagini, anche d’iniziativa, e adottare misure restrittive della libertà di chiunque si sia reso responsabile di gravi reati, è altrettanto vero, per contro, che la Polizia Locale non è una Forza di Polizia poiché non è inquadrata nel Comparto Sicurezza dello Stato. Le ricadute sono economiche, perché alla Polizia Locale, ad esempio non è riconosciuta l’indennità di Pubblica Sicurezza piena, come alle altre Forze di Polizia, e professionali.

Ricordiamo infatti che in occasione del referendum sulle trivellazioni in mare, lo scorso aprile, la Polizia Locale è stata improvvisamente esclusa dal servizio di Guardia ai Seggi perché una rilettura della normativa, da sempre esistente e mai modificata, aveva evidenziato che la Polizia Locale non è una Forza di Polizia, e non risultava pertanto titolata allo svolgimento di quella mansione, che pure aveva sempre svolto degnamente dal dopoguerra in poi, in occasione di tutte le elezioni e di tutti i referendum.

Il caso è poi rientrato, e la Polizia Locale è stata riammessa in extremis allo svolgimento di quel servizio, ma non senza lasciare strascichi e profonde lacerazioni. L’esclusione della Polizia Locale dal servizio di Guardia ai Seggi, infatti, non era il primo torto inflitto alla Polizia Locale. Perché, che sia o no Forza di Polizia al pari delle “vere” Forze di Polizia, la Polizia Locale svolge mansioni di controllo sul territorio operando in vari ambiti che vanno dal Codice della Strada al Codice Penale, dal Commercio all’Edilizia, dai Regolamenti Comunali all’Ordine Pubblico. Ed ogni anno in tutta Italia la Polizia Locale conta i suoi feriti ed i suoi morti. Ma sono feriti e morti di serie B da quando il Governo Monti, nel 2011, pensò bene di salvare l’Italia, escludendo la Polizia Locale dai benefici della Causa di Servizio, che è l’insieme degli istituti volti all’accertamento della dipendenza dell’infermità o della morte da causa di servizio ai fini del rimborso delle spese di degenza, dell’equo indennizzo e della pensione privilegiata, diretta o in reversibilità in caso di morte.

Il punto ora è questo: va bene spendere anche il nome della Polizia Locale in tema di sicurezza, ma quale credibilità, quale fattibilità può avere un programma elettorale che non tenga conto di questa disastrosa situazione di apartheid rispetto alle Forze di Polizia riconosciute, in cui versa la Polizia Locale italiana? Come si può realmente ed onestamente pensare di far leva su una polizia sottopagata e non equamente risarcita in caso di infortunio o di morte? Su una polizia discriminata anche nei riconoscimenti economici transitori, come gli 80 euro mensili accreditati per il 2016 dal Governo Renzi a tutte le altre Forze di Polizia? Una Polizia Locale in tutto e per tutto equiparata al semplice servizio impiegatizio pubblico: “bidelli con la pistola” li ha definiti qualcuno con un efficace sillogismo. O davvero si vuole creare un esercito di moderni schiavi della sicurezza?

CSA Regioni, Autonomie Locali
Via Palazzo di Città 20, Torino.

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Tornano i Torino Digital Days

Dopo l’edizione del 2019 che ha avuto un gran successo, ritornano i Torino Digital Days …