Home / Vicolo / Ponte San Nicolò, vent’anni di Protezione Civile

Ponte San Nicolò, vent’anni di Protezione Civile

PONTE SAN NICOLO’ (PD) – Il Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile di Ponte San Nicolò, nel padovano, ha festeggiato lo scorso weekend il ventennale di fondazione e lo ha fatto in modo superlativo, organizzando un’esercitazione di tutto rispetto.

Nel corso della due giorni ( 28 e 29 maggio) si sono svolte molteplici attività ed interventi simulati di Protezione Civile, sono stati allestiti vari cantieri di lavoro ed impiegati circa 100 volontari.

Le attività hanno avuto inizio sabato 28 alle ore 08.00, con l’accreditamento dei volontari presso la sede della Protezione Civile e l’attivazione della sala operativa, gestita gestita dai volontari e dal gruppi FIR Radio Piovese. La direzione tecnica ed il coordinamento spettava ad Antonella Ongaro, sempre presente in sala operativa al fine di gestire le varie situazioni di intervento

Si sono svolte quindi simulazioni di intervento in ambiente fluviale, con l’impiego del Nucleo salvamento fluviale di Padova, di recupero beni culturali, con l’impiego del Nucleo Tutela beni culturali della Protezione civile patavina, abbattimento alberi, lavori in quota e la ricerca di persone con l’impiego delle unità cinofile da soccorso dello CSEN del Veneto, che hanno simulato l’evacuazione di due plessi scolastici, un centro parrocchiale ed una ricerca in superficie.

Erano inoltre presenti i Vigili del Fuoco Volontari di Samone (TN), che hanno eseguito alcuni interventi di spegnimento incendio su “vasca a gas” e bombola gpl.

Immancabile ed essenziale la presenza dell’Associazione Psicologi per i Popoli Veneto, unitamente al gruppo VESA di Padova, che hanno fornito l’assistenza psicologica nel corso delle varie fasi di intervento

La domenica sono continuate le simulazioni di intervento, con una ricerca a pettine lungo l’argine del fiume Bacchiglione, con l’impiego dei volontari di Ponte san Nicolò ed Arzergrande e delle Unità Cinofile da Soccorso dello CSEN Veneto, oltre ai lavori in quota e cartografia.

Ottima anche la cucina, egregiamente gestita da un volontario “chef” di Ponte San Nicolò e dal gruppo donne di Ponte.

Il coordinatore del gruppo, Roberto Marchioro, ha usato parole di ringraziamentio verso tutti i partecipanti e le autorità che supportano il lavoro dei volontarii  ed ha detto “Noi abbiamo festeggiato i nostri vent’anni come sanno fare i volontari di protezione civile…lavorando”. Parole che non hanno bisogno di ulteriore commento

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Tornano i Torino Digital Days

Dopo l’edizione del 2019 che ha avuto un gran successo, ritornano i Torino Digital Days …