Home / Sette Note / Gabry Ponte fa partire Faccetta Nera e scatta la rissa

Gabry Ponte fa partire Faccetta Nera e scatta la rissa

Il dj torinese classe 1973 è finito sulla gogna mediatica ormai da qualche giorno. L’ex membro degli Eiffel 65 non sta vivendo un tour estivo molto sereno, che invece avrebbe dovuto rilanciarlo agli occhi del grande pubblico nostrano. E’ il 30 luglio, siamo alle Cave di Gallipoli, nota mega discoteca della riviera salentina, e Gabry si sta esibendo in un dj set. Secondo quanto riportato da VelvetMusic il dj piemontese decide di inserire nella sua playlist un suo personale remix della canzone fascista Faccetta Nera (rifacimento risalente al 2005).

Sempre secondo VelvetMusic la traccia avrebbe scatenato il putiferio tra il pubblico, tra ovviamente chi alle prime note avrà teso il braccio destro al cielo e chi invece non ha condiviso questa passione musicale. L’entourage di Gabry Ponte, attraverso un comunicato, ha smentito la notizia, sostenendo però inoltre che addirittura il medesimo remix non sia nemmeno opera di Gabry Ponte.

Qualche dubbio ci rimane dato che rammentiamo come questo goliardico remix sia stato passato in radio diverse volte nel 2005 sottolineandone la paternità di Gabry Ponte.

Ad ogni modo non costitiusce reato alcuno quello di rivisitare canzoni di regime e riproporle al pubblico; sono i nostri giornalisti che devono invece vivere in maniera più rilassata tali episodi, che invece di scatenare inutili cacce alle streghe dovrebbe far suscitare una serena ilarità.

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

L’assassino dell’Opera è tornato

di Andrea Zhok Franceschini is back Nella gioiosa confusione che ha seguito la formazione del …