Home / Affari di Palazzo / Politica interna / Puntata con FEMEN su “Announo”: Innocenzi dileggiata sui social

Puntata con FEMEN su “Announo”: Innocenzi dileggiata sui social

Condividi quest'articolo su -->

La santorina Giulia Innocenzi gestisce la continuazione della trasmissione del Michelone nazionale con spavalderia e tipica arroganza di sinistrorsa italica ascendenza. La conduttrice, un programma tutto suo a soli trent’anni, ieri ha ricevuto diversi riscontri negativi da quello che plausibilmente può ritenersi il suo stesso pubblico. L’arroganza di cui sopra la ravvisiamo, ad esempio, nel suo interrogarsi retorico su come si possa nel 2014 non essere dalla parte di Femen.

I commentatori del Fatto Quotidiano su Facebook, un pubblico non certo ostile alla giovane e ormai spigliata conduttrice, non gradisce la puntata in cui si sarebbero recate offese alla Chiesa, con tanto di blasfemie e lanci di preservativi che nemmeno negli anni Settanta.

Da riportare come summa del pensiero della maggioranza degli spettatori questo commendo, a firma di Carlo Rotta, che dice “sono più trasgressivo io che preparo la peperonata che le Femen con il loro veterofemminismo anni ’70…”.
In effetti non è trasgressione o progressimo, ma quella di Femen appare solo stolida volgarità, su una televisione spazzatura che non ha più senso accendere.

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

--> Redazione

Cerca ancora

L’indice di letalità e il fallimento del “modello Italia”

Ieri il sottosegretario Sileri, a mia affermazione che i dati sulla letalità italiana per Sars-Cov-2 …