Pappa e ciccia

Condividi quest'articolo su -->

Berlusconi non è più “pregiudicato”, il criminale per eccellenza.

Dopo aver varcato la soglia del Nazareno (con Gianni Letta) da una porta secondaria perché il popolo “viola” lo attendeva con fischi e uova, è uscito non più come condannato, ma come primo e legittimo interlocutore per dare il via alle riforme.

In una breve conferenza stampa,Renzi ha dichiarato che c’é una “PROFONDA SINTONIA” con Forza Italia, ed il cavaliere (con un video messaggio) ha espresso tutta la sua soddisfazione per il cambiamento di rotta del PD, che finalmente mette fine ad una guerra di odio ventennale.

Sono solo mancate le foto con la stretta di mano fra il nuovo segretario del PD ed il leader di F.I. (con sorrisi , abbracci e tarallucci e vino), ma per il resto è tutto a posto. Governabilità, bipolarismo, premio di maggioranza, sbarramento, liste corte (4/5 nomi ) e collegi piccoli (di circa 400mila persone ) sulla base di un modello spagnolo rivisitato e corretto ad uso e consumo italiano (per spazzar via i non venduti al sistema).

A parte il mal di pancia di una minoranza democratica bersaniana (diventata il diavolo a cui Renzi spezzerà le corna ), le proteste della Lega, dell’UDC e dei “popolari” di Mario Mauri ( staccatosi dalla “Scelta Civica” di Monti) e la voce grossa di Alfano alla convention di Pesaro (per il quale si troverà una quadra), tutto fila liscio.

La nuova legge elettorale, grazie a Renzi, si farà. Continueranno a comandare i banchieri internazionali.

di Giuseppe Franchi  N.a.a.

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

La morte di Adil Belakhdim e l’ipocrisia della retorica dell’accoglienza

La morte del sindacalista Si Cobas Adil Belakhdim dimostra come dei cosiddetti migranti, degli stranieri …