Home / Affari di Palazzo / Esteri / Il criminale regime saudita getta bombe pure sui matrimoni

Il criminale regime saudita getta bombe pure sui matrimoni

Condividi quest'articolo su -->

Il tirannico e liberticida regime dell’Arabia Saudita continua a mietere vittime innocenti in Yemen.

Con il decisivo appoggio degli Stati Uniti, suo principale alleato occidentale, l’Arabia Saudita ha potuto proliferare come monarchia assoluta islamica nei territori arabi e imporre la propria legge di guerra nei confronti di tutti gli sciiti, senza contare i continui finanziamenti alle cellule terroristiche di Al-Qaeda.

Il regime di Riyad ha sganciato bombe colpendo una celebrazione nuziale, 15 civili che stavano festeggiando un lieto evento sono stati ammazzati dalla furia saudita. Ma non è la prima volta che i sauditi decidono di bombardare tali celebrazioni, questa orrenda moda era già iniziata lo scorso 28 settembre, quando a morire erano stati in ben 130, tutti civili ovviamente.

In sei mesi di guerra in Yemen le vittime registrate sono circa 2.500, la maggior parte, come spesso accade nelle guerre moderno, sono donne e bambini. Il sanguinario regime saudita del re Salman non ha subito alcuna ritorsione da parte della comunità internazionale. La stessa comunità che fece presto ad applicare sanzioni economiche all’Iraq di Saddam Hussein, alla Libia di Gheddafi e infine alla Siria di Assad, non considera le azioni criminali di un regime che andrebbe cancellato dalla faccia della terra, per buona pace dei civili sauditi costretti a vivere nella miseria e senza libertà.

Anzi le Nazioni Unite, invece che porsi come arbitro di pace tra l’imperialismo saudita e le legittime repliche difensive dei ribelli sciiti Houthi, hanno deciso di riconoscere il deposto presidente yemenita Hadi, lo stesso sostenuto dai sauditi. Una decisione ignobile che mette a nudo la nullità dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (come se ce ne fosse ancora bisogno), dimostrando ancora una volta come essa sia un semplice centro dei biechi interessi di chi mangia hamburger conditi con sangue e petroldollari. 2.500 vittime in sei mesi di guerra rappresentano un disastro umanitario per qualsiasi persona dotata di ragione e umanità, non per i rappresentanti Onu evidentemente.  

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Macron e il pass vaccinale

Con una mossa controversa e disperata il presidente francese annuncia un provvedimento che, di fatto, …