Home / Altre rubriche / Zibaldone / XVII° Festival di cultura classica con la compagnia Torino Spettacoli

XVII° Festival di cultura classica con la compagnia Torino Spettacoli

Condividi quest'articolo su -->

Plauto, Cicerone, Euripide, Aristofane e Pasolini in scena al Teatro Erba di Torino.

 

TORINO – Ormai divenuto una tradizione della stagione teatrale subalpina, il Festival di cultura classica giunge quest’anno alla sua 17sima edizione, sempre al Teatro Erba – in Corso Moncalieri 241 – come ogni anno nel mese di ottobre. Anche in quest’edizione la compagnia teatrale Torino Spettacoli, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione Piemonte e della Città di Torino, offre a tutti i torinesi amanti del palco e della scena una preziosa occasione per rivivere autori del teatro classico greco-romano. Da Plauto a Cicerone, da Euripide a Eschilo passando per Aristofane, ma anche riadattamenti contemporanei come nel caso del Vantone di Pier Paolo Pasolini. Un’occasione per riscoprire temi etici della vita comune trattati sotto forma di commedia o di tragedia in epoca classica, temi attuali ancora oggi ad oltre 2000 anni di distanza e tali da essere indispensabili per il bagaglio dell’uomo moderno. Anche quest’anno la rassegna vedrà alla propria guida le intramontabili figure di Piero Nuti e Adriana Innocenti.

 

Inoltre, il botteghino della rassegna comprende diverse possibilità per l’acquisto dei biglietti. Sarà possibile, oltre all’acquisto dei biglietti per i singoli spettacoli – 22,50 euro l’intero, 14 euro il ridotto (over 60 o gruppi), 9 euro la riduzione speciale (under 26, studenti e docenti) e 8 euro per le scolaresche durante gli spettacoli del mattino (+ 1 ingresso gratuito per i docenti accompagnatori ogni 10 allievi) – anche la possibilità di acquisto di svariate forme di abbonamenti: 3 spettacoli a 39 euro (24 euro per studenti e docenti) oppure 2 spettacoli a 27 euro (16 euro per studenti e docenti), con anche la possibilità di abbonamento per la Maratona Plautina a 45 euro (30 euro per studenti e docenti).

 

 

Il programma:

 

–  “Ciò che uno ama – Poeti lirici dell’antica Grecia in scena”: giovedì 1 ottobre alle ore 21 presso Teatro Erba (ingresso gratuito su prenotazione).

 

“Cicerone oratore”: venerdì 2 e sabato 3 ottobre alle ore 21, domenica 4 ottobre alle ore 16 e lunedì 5 ottobre alle ore 10 presso il Teatro Erba.

 

“Aulularia – La pentola piena d’oro”: martedì 6, mercoledì 7, lunedì 12 e martedì 13 ottobre alle ore 10; da giovedì 8 a sabato 10 ottobre e da mercoledì 14 a venerdì 16 ottobre alle ore 21 e domenica 11 alle ore 16 presso il Teatro Erba.

 

“L’imbroglione – Pseudolus”: sabato 17 ottobre ore 21, domenica 18 ottobre ore 16 e lunedì 19 ottobre ore 10 presso il Teatro Erba.

 

“Le Supplici di Eschilo – Gli Uccelli di Aristofane”: martedì 20 ottobre alle ore 21 e mercoledì 21 alle ore 10 presso il Teatro Erba.

 

“Medea”: mercoledì 21 ottobre alle ore 21 presso il Teatro Erba.

 

“Le Troiane…. 2015”: giovedì 22 e venerdì 23 ottobre alle ore 21 presso il Teatro Erba.

 

“La commedia degli spettri – Mostellaria”: sabato 24 ottobre alle ore 21 e domenica 25 ottobre alle ore 16 presso il Teatro Erba.

 

“La commedia dei gemelli – Menecmi”: lunedì 26 ottobre alle ore 10, martedì 27 e mercoledì 28 ottobre alle ore 21 presso il Teatro Erba.

 

“Il soldato fanafarone – Miles gloriosus”: giovedì 29 ottobre alle ore 10, venerdì 30 e sabato 31 ottobre alle ore 21 presso il Teatro Erba.

 

– “Il Vantone di Pier Paolo Pasolini”: da giovedì 5 a domenica 7 novembre alle ore 21, domenica 8 novembre alle ore 16 presso il Teatro Erba.

 

“La mia Odissea”: martedì 2 e mercoledì 3 febbraio 2016 alle ore 10; giovedì 4, venerdì 5 e sabato 6 febbraio 2016 alle ore 21 e domenica 7 febbraio 2016 alle ore 16 presso il Teatro Erba.

 

@ArioCorapi

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Attentato alla democrazia: il diritto si rivolta contro i cittadini

Caso maxi antenna 5G nel cortile di una scuola a Frossasco. I genitori preoccupati intentano …