Home / Altre rubriche / Varie / Oggi Renzi, domani?

Oggi Renzi, domani?

Condividi quest'articolo su -->

BAGATTELLE

Country first ovvero “rottamazione”.

Carlo Rosselli, volontario antifranchista nella guerra di Spagna, in un celebre discorso dalla radio di Barcellona nel 1936, chiuse in uno slogan l?auspicio degli italiani antifascisti: “Oggi a Madrid, domani a Roma”.

Quanti sono convinti che la battaglia generazionale tocchi trasversalmente tutti i partiti (con la consapevolezza che Grillo ed i suoi pentastellati non siano cura ma effetto della crisi di rappresentanza) non possono non declamare a voce forte: “Oggi Renzi, domani?”. Ecco, domani chi? Non sarebbe, forse, il tempo che il centrodestra uscisse dalla “necessità di Berlusconi“?

Ai vertici (e tra la base) scodinzolanti del Pdl qualcuno se ne preoccupa? Oppure si è tutti presi dal lavorio per conquistare un posto al sole nella “vittoria di Pirro” per la settima candidatura dell?imperituro Cavaliere?

Oggi il “country first” è sinonimo di “necessaria rottamazione”. Anche a centrodestra.

Marco Margrita

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Netflix e altri colossi stanno sdoganando la pedofilia?

E se diventasse politicamente corretto, usare l’immagine di una bambina come figura provocatoria e sempre …