Home / Affari di Palazzo / Esteri / Obama, Hollande e Cameron non provate un po’ di vergogna?

Obama, Hollande e Cameron non provate un po’ di vergogna?

Condividi quest'articolo su -->

L’assetto europeo cambierà in maniera radicale, questo è più che probabile.

Tuttavia l’ondata migratoria proveniente dal Nord Africa e dal Medio Oriente non rappresenterà un problema in quanto “invasione islamica” come la propaganda leghista vuol farci superficialmente credere. Rappresenterà in realtà l’inizio di una stagione di conflitti sociali, forse mai vista prima. L’Europa, ancora nel pieno di una crisi finanziaria, non ha più gli strumenti di politica sociale in grado di appianare le diseguaglianze economiche. Anzi probabilmente la politica dell’anti statalizzazione portata avanti da Bruxelles comporterà una sostituzione della manodopera locale, europea, con quella estera. La quale sarà costretta a lavorare con stipendi forse ancor più bassi di quelli che riceveva in patria e senza più alcuna tutela sociale.

Di questo avvilente scenario, speriamo non troppo prossimo, si sono resi responsabili coloro che con coscienza hanno distrutto le società presenti in Nord Africa e Medio Oriente. Obama, Hollande e Cameron non hanno cambiato di una virgola l’atteggiamento militarista interventista dei loro rispettivi predecessori (Bush, Sarkozy e Blair) e hanno completato l’opera di distruzione di stati sovrani. E’ raccapricciante poi la “parte” recitata proprio dal governo britannico in seguito alla diffusione della foto ritraente il bambino siriano morto in mare. Il governo britannico è talmente addolorato per tale perdita che ha addirittura chiesto di rivedere le posizioni comunitarie sulle norme di richiesta del diritto di asilo. Fa “sorridere” pensare che questo stesso governo che si autoproclama buon samaritano, sta continuando a supportare militarmente e logisticamente una guerra in Afghanistan che porta conseguenze come quelle visibili in questo video, Oltre alle sanguinose campagne in Iraq e Libia.

Tali guerre con un solo scopo, quello umanitario, hanno portato all’uccisione di più di un milione di civili, senza contare i danni sociali apportati a questi paesi. Il buon samaritano Cameron ha poi confermato insieme ad Hollande e Obama la volontà di voler distruggere il “malvagio regime di Assad”. Parole inquietanti che fanno eco ai preparativi di guerra afghana (“Mullah Omar sponsor di Al-Qaeda”), iraqena (“Saddam minaccia nucleare”) e libica (“Gheddafi sterminatore di popoli”). Tutte pure e semplici propagande basate per lo più su menzogne e fatti mai comprovati. La popolazione europea non ha purtroppo ancora coscienza della responsabilità dei suoi governanti, ed anzi si presta come marionetta nel ruolo bipolare di chi o vuol accogliere tutti senza distinzione, o di chi scarica sull’immigrato la colpa della sua stessa immigrazione.

Obama, Hollande e Cameron come fate voi a dormir la notte?

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

La vergognosa fuga americana dall’Afghanistan

Per vent’anni, Bagram è stata la più importante base militare aerea USA in Afghanistan. Gli …