Home / Affari di Palazzo / Esteri / Felipe VI è il nuovo re di Spagna

Felipe VI è il nuovo re di Spagna

Condividi quest'articolo su -->

Felipe VI di Borbone è il nuovo re di Spagna. Dopo 39 anni di regno e il difficile passaggio con cui ha guidato il paese dalla feroce dittatura franchista alla democrazia,  Juan Carlos passa lo scettro, la corona ma soprattutto la guida del  regno al figlio.

 

La cerimonia di investitura è avvenuta oggi davanti alle Cortes, il parlamento spagnolo. Visibilmente emozionato e commosso, il re in pensione e la sua consorte, Sofia di Grecia, hanno assistito al passaggio di consegne. Felipe, in alta uniforme, era accompagnato dalla moglie, Letizia Ortiz, e dalle due figlie, l’infanta Leonor (che un giorno succederà al padre) e Sofia, timide e graziose.

Una folla festante ha accolto la famiglia reale, sebbene da più parti si chiede un referendum per l’abrogazione della monarchia. Ma gli spagnoli, come gli inglesi, amano e odiano la famiglia reale di cui seguono le vicende, i matrimoni, le nascite, i divorzi e gli scandali. Come quello che vide come protagonista l’ex-monarca, recatosi in Africa per un safari milionario, mentre il paese versava in un periodo di crisi profonda e l’Europa incombeva tra rischio default, spread e austerity.

Felipe è giovane, bello, colto; è l’uomo nuovo che può e deve dare un volto moderno ad una monarchia stanca e appannata da troppe vicende oscure.

“Comincio il mio regno con profonda emozione” sono state queste le parole del nuovo re “La corona deve essere vicina ai cittadini e guadagnarsi il loro rispetto. La mia fedeltà alla costituzione è un valore irrinunciabile e saprò onorare il mio giuramento”.

Un lungo applauso ha accompagnato il ringraziamento rivolto ai genitori, “all’eredità straordinaria” lasciata da Juan Carlos e da Sofia.

“E’ tempo di una monarchia rinnovata per un tempo nuovo” così ha concluso Felipe VI.

Prendendo in prestito il motto inglese, “Dio salvi il re, Dio salvi la Spagna”.

Condividi quest'articolo su -->

Di Gabriele Tebaldi

Gabriele Tebaldi
Classe 1990, giornalista pubblicista, collabora con Elzeviro dal 2011, quando la testata ha preso la conformazione attuale. Laurea e master in ambito di scienze politiche e internazionali. Ha vissuto in Palestina, Costa d'Avorio, Tanzania e Tunisia.

Cerca ancora

Macron e il pass vaccinale

Con una mossa controversa e disperata il presidente francese annuncia un provvedimento che, di fatto, …