Home / Affari di Palazzo / Esteri / Nuove vette del politically correct in Svezia: attacco al meme “sessista”

Nuove vette del politically correct in Svezia: attacco al meme “sessista”

La Svezia,

paese che ha ormai affossato la sua cultura, le cui tradizioni sono perdute in un passato atavico che almeno il 20% della popolazione (stime elettorali) rimpiange, se ne è appena uscita con una perla di politically correctness.

Avete presente il meme con il fidanzato distratto che guarda un’altra mentre la sua ragazza si indigna?

Ecco, questo meme, popolarissimo sui social e sulla pubblicità online (e non), è entrato nel mirino del comitato etico della pubblicità del regno scandinavo, che lo ha giudicato come sessista e come causa di oggettificazione della donna.
Svedesi: fatevi una risata, anche se poi, pensandoci bene, non avete poi molto da ridere.
(In foto, il meme originale senza alcuna scritta)

Di Freddie

Freddie
Classe 1989. Giornalista pubblicista. Scrive su Elzeviro fin dai primordi. Laurea in giurisprudenza, master in Business e Gestione delle Risorse Umane alla Newcastle Business School.

Cerca ancora

Guy V. scopre il vero volto dell’Europa: «sei un burattino» al Premier Conte

Guy Verhofstadt confonde il ruolo democratico del Presidente del Consiglio, persona individuata come compromesso per la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici − 2 =