Home / Altre rubriche / Varie / Cibi “grassi” che aiutano a perdere peso

Cibi “grassi” che aiutano a perdere peso

Condividi quest'articolo su -->

Alcuni cibi grassi, dimostra uno studio pubblicato dal Nutrition Journal, aiutano a dimagrire.

1: il manzo, proveniente da allevamenti con nutrimento ad erba.

Il manzo nutrito ad erba è più caro di quello tradizionale, ma il rincaro è dovuto all’apporto di grassi “buoni”. Lo studio pubblicato nel “Nutrition Journal” ha desunto il fatto che la carne di questi animali apporta alti livelli di acidi grassi omega-3, conosciuti da tutti per la loro capacità di ridurre il rischio di malattie cardiache.

Una bistecca normale da 200 grammi senza grasso ha circa 386 calorie e 16 grammi di grasso: una bistecca dello stesso peso proveniente da allevamenti nutriti ad erba ha solo 234 calorie e 5 grammi di grassi. Avremo modo, con una bistecca di sapore migliore, di risparmiare 150 calorie ed oltre!

2: l’olio d’oliva.

L?olio di oliva è alimento contenente molti polifenoli, risaputamente utili a prevenire il cancro, e grassi monoinsaturi, utili al rafforzamento dell’attività cardiaca. Un recente studio condotto dalla rivista “Obesity” ha rivelato che una dieta ricca di olio d?oliva ha determinato alti livelli di adiponectina in chi segue una dieta ad alto contenuto di carboidrati e ricca di proteine. L?adiponectina è un ormone responsabile dell?abbattimento dei grassi nel corpo e, più ce n?è, più basso risulta l?indice di massa corporea. La scelta dell?olio d?oliva nella cottura è molto indicata, ed altresì il suo impiego nei condimenti ed a sostituire le salse.

Anche 3. noce di cocco, 4. cioccolato fondente e 5, burro di mandorle, alimenti molto grassi, sono utili, se assunti in dosi proporzionate, ad una dieta sana ed altresì ad una dieta dimagrante.

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Netflix e altri colossi stanno sdoganando la pedofilia?

E se diventasse politicamente corretto, usare l’immagine di una bambina come figura provocatoria e sempre …