Home / Affari di Palazzo / Esteri / The Renzi’s pride

The Renzi’s pride

Condividi quest'articolo su -->
L’orgoglio, al suo primo vertice europeo, Matteo Renzi l’ha tirato fuori tutto. Ha puntato i piedi con giovanile baldanza, ma gli sgambetti lo attendono al varco dietro l’angolo.

Molta, troppa carne al fuoco, e le risorse poche. La Ue ha già fatto sapere che non è possibile contare sui contributi europei per abbassare il cuneo fiscale: i soldi per la cassa integrazione finiscono a luglio, la crescita economica e l’occupazione non si possono ottenere per decreto. A molti cittadini brucia ancora sottopelle la fine che la Ue ha fatto fare a Berlusconi che ostentava menefreghismo nei riguardi dei burocrati, ed in quali mani siamo caduti lo ricordiamo fin troppo bene.

Da Francoforte, Mario Draghi s’è già fatto sentire e non sembra proprio che sia sulla lunghezza d’onda del sindaco incoronato premier. Il capo indiscusso della BCE tiene in mano i fili dello spread che può alzarsi in picchiata quando meno ce lo aspettiamo , per farci assistere ad un film che abbiamo già visto e non certo a lieto fine. 
Che i media si sforzino di distrarci con i battibecchi grillini è inutile. Non frega niente a nessuno che il M5S si trasformi in MSS (senza stelle): l’astronomia non ne risentirà, e nemmeno gli italiani, in tutt’altre faccende affacendati. Finchè non si darà un calcio definitivo all’appartenenza a questo agglomerato di stati, capaci solo di tirare l’acqua al loro mulino parlandosi addosso e riunendosi un giorno sì e l’altro pure, non si andrà da nessuna parte. O meglio, si finirà all’inferno, dove i cervelloni hanno voluto gettarci per il loro tornaconto personale. Renzi vuole cambiare l’Italia, ma la guerra si fa con i soldati e lui è un generale senza esercito
Solo i bambini delle elementari di Siracusa possono applaudirlo cantando la canzoncina “Battiamo le mani”. Se va a fare un giro nelle scuole superiori, troverà un’atmosfera del tutto diversa. Noi le mani ce le teniamo in tasca per contare i pochi spiccioli rimasti.

Mov. Noi Automobilisti

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Europa, arrivano gli euromissili NATO. Ipersonici

“E’ tornata la NATO!”, esclamano  gli oligarchi e i loro media, tutti contenti. Primo effetto, …