Home / Vicolo / Case private ai migranti. Così il Prefetto di Venezia

Case private ai migranti. Così il Prefetto di Venezia

Condividi quest'articolo su -->

PADOVA – Siamo davvero alla frutta. Mercoledì 23 aprile, il Prefetto di Venezia, Domenico Cuttaia, in relazione ai numerosi arrivi di profughi di questi giorni e “dell”urgente necessità di trovare loro una sistemazione alloggiativa”, ha risulto un appello ai privati.

L’invito prevede di mettere a disposizione, “nell’ambito delle convenzioni stipulate con gestori che prevedono da parte dello Stato il pagamento di un corrispettivo sino a 35 euro al giorno per migrante, edifici, appartamenti, ambienti da adibire a provvisoria sistemazione delle persone”.

Di tutta risposta, il Sindaco di Padova Massimo Bitonci, ha affermato che “se Renzi e Alfano facessero pressione sui prefetti e dimostrassero verso disoccupati e pensionati italiani la stessa solerzia che usano per procurare vitto e alloggio a pochi richiedenti asilo e molti clandestini, avremmo risolto gran parte di problemi del nostro Paese”  

Il primo cittadino aggiunge: “invece i problemi si moltiplicano: problemi di disoccupazione, di povertà e di sicurezza. Basta morti nel Mediterraneo, basta delinquenza nelle nostre città. Invece di dare false speranze ai disperati del nord Africa, aiutiamoli a casa loro e, soprattutto, diamo vere opportunità ai nostri giovani, agli italiani senza lavoro, ai pensionati. Pensare di utilizzare addirittura case private per l’accoglienza a casaccio dei richiedenti asilo è pura follia. Chi farebbe i dovuti controlli? Secondo quali modalità? Chi potrebbe garantire che i nuovi condomini del piano di sopra non sarebbero terroristi, male intenzionati o anche solo semplici perdi giorno? Ci sono risorse? Utilizziamole per dare un tetto agli italiani che non ce l’hanno”. 

Sulla stessa linea anche il Governatore del Veneto Luca Zaia.

Che dire. Mi chiedo veramente se a chi ci “governa” interessa qualcosa dei cittadini italiani, che pagano le tasse e che non sono aiutati quando sono in difficoltà. Vorrei proprio vedere se vengono messi a disposizione 35 euro al giorno a un italiano che ha perso il lavoro e che non sa dove andare ad abitare. Vorrei proprio vedere se per i nostri disoccupati e sfrattati vengono ristrutturati alberghi o impegnate caserme dismesse per ospitarli. Fatevi una domanda e daeivi una risposta.
 

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Raggi assolta anche in Appello per falso accusa il Governo di far solo chiacchiere

Pensate che ci sia un solo italiano non pentastellato, uno solo, che dopo la conferma …