Home / In Fuorigioco / la Juve e le tre damigelle che non ti aspetti

la Juve e le tre damigelle che non ti aspetti

Condividi quest'articolo su -->

COMMENTO AL CAMPIONATO


Una Juve cinica a riesce ad avere ragione della Lazio mentre il Milan viene tartassato dal Napoli al San PFischi e fischi per l’Inter bloccatata in casa da un buon Palermo La Roma non va oltre il pari con il Cagliari. Vittoria scaccia crisi per la Fiorentina contro il Chievo. Continua la sorprendente marcia del Genoa, della Sampdoria e del Sassuolo rispettivamente vittoriose contro il Crotone, l’Atalanta e il Pescara. Cinquina del Toro contro il Bologna, buona prova dell’Udinese contro l’Empoli.

 

E’ sempre la Juve la squadra da battere, cinica e con una difesa di ferro targata Benatià. Non basta una discreta Lazio che nella ripresa si fa sorprendere dal guizzo di Khedira. Alla squadra romana manca tremendamente Candreva sulla fascia e manca qualcosa in fase di attacco. Ovviamente con queste falle difficile mettere in difficoltà la corazzata bianconera che prima o poi ti piazza il ko e si porta a casa i tre punti. Per carità niente di così spettacolare ma quanto basta per incominciare a guardare tutti dall’alto in basso. In compagnia di tre damigelle d’onore che non ti aspetti, il Genoa che va a vincere facile a Crotone, i cugini sampdoriani che, seppure con fatica, piegano l’Atalanta di Gasperini iun casa e il sempre sorprendente Sassuolo che mata il Pescara in casa con Defrel e Berardi.

Male le milanesi con l’Inter in confusione totale che riesce a strappare il pari a San Siro contro il Palermo tra i fischi del pubblico e i fiaschi della nuova dirigenza cinese. Male il Milan che regala il primo tempo ad un Napoli non trascendentale salvo poi svegliarsi quando la frittata è ormai bella che fatta e servita sul piatto dello cuoco di Napoli. Milik e Callejon sono quel qualcosa in più che i rossoneri non hanno. Una Roma pazza riesce aad andare in doppio vantaggio contro il Cagliari e a rovinare tutto subendo la doppia rimonta degli isolani, troppo presto per fare processi , ma dopo la batosta nei preliminari di Champion’s forse sarà meglio fare un qualche giusta riflessione. Buona vittoria dei viola in casa con il Chievo con Sanchez salito in cattedra. Speranze di alta classifica per i granata capaci di seppellire il Bologna in casa con la tripletta di Belotti e con l’aiutino di Martinez e Baselli. Si rialza l’Udinese contro l’Empoli. Aspettando le ultime dal calcio mercato si rialza il velario sulla Nazionale targata Ventura un’avventura che si spera duratura ma soprattutto fruttifera. 

Condividi quest'articolo su -->

Di Roberto Crudelini

Roberto Crudelini
Nato nel 1957. Laureato in Giurisprudenza, ha collaborato con Radio Blu Sat 2000 come autore e sceneggiatore dei Giornali Radio Storici, ha pubblicato "Figli di una lupa minore" con Rubettino, "Veni, vidi, vici" e "Buona notte ai senatori" con Europa Edizioni e "Dai fasti dell' impero all'impero nefasto" con CET: Casa Editrice Torinese. Collabora con Elzeviro.eu fin dalla sua fondazione, nel 2011.

Cerca ancora

Miracolo al numero 175 di via Druento

COMMENTO AL CAMPIONATO La Juve vince a Bologna e per un pelo ce la fa …