Home / In Fuorigioco / Juve: che ottavi da brivido!

Juve: che ottavi da brivido!

Condividi quest'articolo su -->

 

 

La Juve approda agli ottavi ma lo fa solo come seconda classificata nel girone. La partita con l’Atletico Madrid alla fine ha dato il responso che forse molti si aspettavano: un pareggio a reti inviolate che consente ad entrambe le formazioni di proseguire il loro cammino. Ora al turno successivo la Juve potrà incontrare corazzate del calibro di Real Madrid, Bayern e Barcellona, insomma un bel brivido freddo incomincia a correre lungo la schiena dei molti sostenitori del club più amato d’Italia, con la speranza magari di riuscire in qualche modo ad evitare il peggio.

 

La partita dello Juventus Stadium è andata avanti con alterne sfuriate e con i due portieri che in più di un’occasione, visto anche il periodo, hanno tolto le classiche castagne dal fuoco ai loro compagni di squadra ma diciamo subito che la partita non ha quasi mai dato la sensazione di voler decollare veramente. La prima occasione comunque è dei madrileni che con Koke al 6° impegnano Buffon, due minuti dopo risponde la Juve con un bel cross dalla sinistra di Pogba che trova la deviazione ravvicinata di Llorente, ma Moya devia in angolo.

 

Gli spagnoli non danno l’impressione di volersi arroccare in difesa ma rispondono colpo su colpo alle iniziative bianconere e al minuto 22 Jimenez di testa impegna di nuovo Buffon bravo a mandare in angolo. Al 32° è la volta di Llorente ad impegnare di testa Moya che para senza grandi problemi. L’ultimo squillo del primo tempo lo…suona Mario Suarez che al 42° costringe Buffon alla respinta.

 

Il secondo tempo ricomincia sugli stessi ritmi del primo con le due squadre che danno sì spettacolo ma che non sembrano voler portare quello stesso spettacolo alle sue più estreme conseguenze: evidentemente nessuna se la sente di rischiare più di tanto vista l’importanza della posta in palio. Al 56° Vidal tira un gran destro che impegna Moya senza particolari patemi d’animo. Al 63° è Pogba a provare a dare uno scossone alla partita con un gran tiro che viene respinto ma non trattenuto dal portiere madrileno, nell’occasione i difensori spagnoli riescono a spazzare l’area in tempo. Al minuto 74 è la volta di Vidal ad impegnare nuovamente Moya ma anche qui non si va oltre l’ordinaria amministrazione.

 

A parte un tiro fuori di Pogba negli ultimi minuti non succede più niente di eclatante con la partita che finisce per illanguidirsi sempre di più fino al fischio finale dello scozzese Collum. Ora l’attenzione sarà concentrata sull’urna Champion’s sperando nella benignità degli dei del pallone: il rischio di collisione con qualche corazzata è tutt’altro che remoto.

 

Juventus 4-3-1-2: Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra, Pereyra, Pirlo, Pogba, Vidal, Tevez, Llorente, all. Allegri;

 

Atletico Madrid 4-2-3-1: Moya, Juanfran, Godin, Jimenez, Siqueira, Gabi, Mario Suarez, Arda Turan, Raul Garcia, Koke, Mandzukic, all. Simeone;

 

Arbitro: Collum (Scozia)

Condividi quest'articolo su -->

Di Roberto Crudelini

Roberto Crudelini
Nato nel 1957. Laureato in Giurisprudenza, ha collaborato con Radio Blu Sat 2000 come autore e sceneggiatore dei Giornali Radio Storici, ha pubblicato "Figli di una lupa minore" con Rubettino, "Veni, vidi, vici" e "Buona notte ai senatori" con Europa Edizioni e "Dai fasti dell' impero all'impero nefasto" con CET: Casa Editrice Torinese. Collabora con Elzeviro.eu fin dalla sua fondazione, nel 2011.

Cerca ancora

Milano e Roma over the top

COMMENTO AL CAMPIONATO Le due romane e le due milanesi guardano tutti dall’alto in basso. …