Home / Affari di Palazzo / Politica interna / Il sistema bancario ombra

Il sistema bancario ombra

Condividi quest'articolo su -->

Pochi ne sono a conoscenza , ma esiste un flusso di denaro mondiale fuori dai mercati borsistici e molto spesso anche dai bilanci, controllato da pochi “potenti” a discapito di tutti gli altri esseri umani.

Ciò emerge
da uno studio di OXFAM (un’autorevole organizzazione non governativa britannica), da cui si deduce che 85 persone al mondo hanno in mano la ricchezza posseduta da 3 miliardi di individui. Costoro sono i cosiddetti “plutocratici”, i fautori del liberismo economico finanziario: coloro che stanno al di sopra degli stati sovrani.

Non è un’invenzione o un’ipotesi dilettantistica, perché il “Financial Stability Board” (Fsb), l’istituto internazionale di coordinamento dei governi, delle banche centrali e degli organi di controllo per la stabilità finanziaria a livello globale, lo ha già ampiamente dimostrato . Questo flusso di denaro è “governato” da personaggi che hanno dichiarato guerra a intere masse umane, già impoverite o sul punto di diventarlo.

Di questa finanza “parallela” che cammina con l’altra (gestita dai banchieri privati), vige un TOP SECRET totale , una coltre spessa ed impenetrabile che ne impedisce l’intera visione. C’è un gioco di scatole cinesi che ruota intorno al denaro, favorito dalla cosiddetta “deregulation“, che in parole povere è la mancanza di regole dovute al liberalismo sfrenato che ha favorito le multinazionali ed ha appiattito le categorie economiche.

Tutti i paesi sono ormai diventati terra di conquista in base alle loro potenzialità, siano esse fonti di energia o materie prime alimentari, acquistate tramite i “Futures” da soggetti finanziari (come i fondi pensione) che investono i loro capitali per ottenere un rendimento maggiore.

Il resto è dovuto all’apertura dei mercati ed alle integrazioni imposte dalla globalizzazione, che rendono sempre più difficili le attuazioni delle politiche di sviluppo locali e che costringono alla chiusura le piccole imprese e le medie industrie. Quanti politici che siedono in parlamento per rappresentarci sono al corrente di queste cose  Non ha importanza, perchè anche se le conoscessero a menadito dovrebbero tacere per non venire spazzati via prima di aprire bocca . | Giuseppe Franchi Noi automobilisti

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Le panzane “intellettuali” sull’Esercito Europeo

Ho letto sul Corriere della Sera un pezzo di Paolo Mieli che considero davvero illuminante. …