Home / Affari di Palazzo / Politica interna / Forza Italia aderisce al Partito Popolare Europeo

Forza Italia aderisce al Partito Popolare Europeo

Condividi quest'articolo su -->

Palermo – Si apre con l’inno nazionale italiano,  la convention di Forza Italia e Cantieri Popolari tenutasi oggi a Palermo.

La convention ha visto un’ampia partecipazione dei club di Forza Italia, venuti da molte provincie siciliane a esprimere l’unità e il sentimento di vicinanza al suo leader storico, Silvio Berlusconi e a celebrare l’adesione di Forza Italia al Partito Popolare Europeo.

La convention è stata aperta dall’onorevole Cordaro, che porgendo i saluti ai partecipanti, ha esordito lanciandosi contro l’attuale Presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta, definendo la sua politica, un “Pappagonismo“.

Gli interventi che si sono susseguiti da parte degli On.li, Scoma, Germano, Ruvolo, Rotondi e Gibino, sono stati incentrati sulla grande opportunità che in questo momento sta vivendo Forza Italia, nel riaprire e riottenere consenso a livello popolare, perché nei movimenti popolari Forza Italia si identifica.

Particolarmente toccante è stato l’intervento dell’ex Ministro all’agricoltura Saverio Romano.

Romano ha rimarcato le conseguenze della profonda crisi economica, che stiamo attraversando, dettata dalla situazione monetaria europea e dallo strapotere bancario della Germania e della Francia.

Particolarmente vibrante il suo pensiero, nei confronti dei lavoratori senza stipendi che occupano il Teatro Politeama e che Crocetta, con la sua politica immobilista e pressapochista, ha gettato sul lastrico.

Saverio Romano è durissimo nei confronti del Governatore siciliano, lo considera il peggiore Governatore che la storia siciliana possa ricordare.

Non ha risparmiato agli affezionati alle poltrone, Casini venditore di popolarismo e Angelo Alfano; colpevoli di avere svenduto il loro credo politico, a favore di posizioni di potere di cui non possono fare a meno.

Il suo discorso ha abbracciato anche la criminalità che complice la contrazione nella spesa pubblica per i servizi di sicurezza, ha subito un aumento vertiginoso, dovuto anche alle necessità di quanti in difficoltà economiche, sono “costretti” ma non per questo giustificati, a delinquere, perché, ha ricordato, chi non ha un lavoro, non è un uomo libero.

Non manca un affondo nei confronti del comportamento del Capo dello Stato, unita alla considerazione che il ritorno alle urne sia la strada naturale per ripristinare una democrazia in Italia.

La conclusione della convention è stata dell’ex ministro Raffaele Fitto.

Anche la sua valutazione è stata molto dura nei confronti del governo Renzi e di coloro che pur di cavalcare l’onda, di fatto governano col centro sinistra.

Il Governo Renzi, ha continuato Fitto, ha dimenticato il sud, eliminando il Dicastero della coesione territoriale e di conseguenza il rapporto del sud nei confronti del Governo di Roma.

Giuseppe Morello

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Ecco come stanno alimentando la tensione tra vaccinati e non

È sempre più difficile tentare di ragionare sul tema dei vaccini. di Paolo Desogus Anche …