Home / Affari di Palazzo (pagina 264)

Affari di Palazzo

Paga e taci

Stile teutonico quello della Cancelliera Angela Merkel anche nelle visite italiane. Il Premier, infatti, si è recato a Pompei ed ha pagato personalmente i biglietti d’ingresso suo, della sua scorta e del suo compagno. Fosse stato un nostro politico, oltre a pretendere l’ingresso gratis, avrebbe poi utilizzato gli scontrini per ottenerne il …

Leggi tutto »

Wanted

Prima sui cartelli con le facce dei delinquenti c’era scritto “wanted”. Ora, invece, spesso compare “vota”. Ma andate a cagare! (PS)

Leggi tutto »

L’italia sotto lo scacco della Fiat

Esiste un Primo Ministro forte e capace di guidare la propria nazione in maniera autonoma e indipendente da poteri esterni. Un leader che ha saputo mettere ordine ad una situazione di caos, in cui oligarchi delinquenti, arricchitisi grazie alle storture di un capitalismo d’assalto, affamavano la popolazione con manovre economico-finanziarie …

Leggi tutto »

L’ennesima boiata

Renzi s’è messo all’occhiello il Def (documento di economia e finanza) che il ministro dell’economia Padoan ha tentato di spiegare in modo tecnico ed incomprensibile. Detto per inciso è solo un elenco di provvedimenti fumosi, che il premier (come al solito) ha spacciato come toccasana per tutti i mali, definendolo …

Leggi tutto »

Il tormentone degli 80 euro

I rumors sussurrano che gli 80 euro in più al mese finiranno di essere 15 per 5milioni di famiglie, perché saranno abolite le detrazioni del coniuge a carico di 65 euro. Una bella presa in giro, un beffa a 360 gradi, specie se si aggiunge il contenuto della lettera che …

Leggi tutto »

Come creare ingiustizia sociale

Invece di abbassare l’Irpef a 10 milioni di lavoratori italiani che percepiscono meno di 25mila euro all’anno (che poi in realtà è un provvedimento che andrà a regime nel 2015, come pure la riduzione dell’Irap del 10%, salvo il sopraggiungere di complicazioni), i giovani governanti della scena, che si piccano …

Leggi tutto »

La livella

di Demetrio Morabito di Vigoreto È vano che Matteo Renzi parli dalla mattina alla sera di riforme, perché quelle capaci di salvare il Paese non può nemmeno proporle. Per questo ci gingilliamo con sciocchezze come gli ottanta euro in più al mese a pochi lavoratori: non tutti, si badi, e …

Leggi tutto »

Puttantour

Il Consiglio Regionale della Lombardia da il via alle danze ed approva (finalmente) l’iter per il referendum abrogativo della legge Merlin. A questo punto, Renzi o non Renzi, nessuno potrà più obiettare che la politica non ci mandi a puttane! (MC)

Leggi tutto »