Home / Affari di Palazzo / Esteri / Alexej Navalny non è il leader dell’opposizione russa

Alexej Navalny non è il leader dell’opposizione russa

Condividi quest'articolo su -->

Piccola curiosità politica.

di Andrea Zhok

Su tutti i giornali e telegiornali Alexej Navalny è presentato come il “leader dell’opposizione russa.”
Il partito di Navalny si chiama “Partito Democratico del Progresso – Russia del Futuro“, e precedentemente (prima del 2018) si chiamava “Partito del Progresso”.

A questo punto ci si aspetterebbe di trovare il partito di Navalny tra i più rappresentati nel parlamento russo.

Ma spulciando le ultime elezioni parlamentari russe (2011 e 2016) il partito in questione risulta non pervenuto. Proprio invisibile. E il partito non è ‘fuori legge’, ma sembra avere una buona rappresentanza solo nella città di Mosca.

Quanto alle elezioni presidenziali

(2012 e 2018), è più difficile capire qualcosa, perché da quanto si capisce Navanly è stato escluso dalla candidatura per guai giudiziari (se siano reali o pretestuosi ovviamente non ho gli elementi per dirlo).

Ad ogni modo si fa davvero fatica a capire sulla base di quali dati Navalny potrebbe essere considerato il ‘leader dell’opposizione russa’.

Il secondo partito dietro a Russia Unita di Putin è costantemente il Partito Comunista di Zjuganov, seguito dal Partito Liberaldemocratico di Zhirinovskj.

 

Leggi anche:

Merkel vuole giocare alla guerra con Putin trascinando tutta Europa

Condividi quest'articolo su -->

Cerca ancora

“Stop al blocco dei licenziamenti”, l’ennesima minaccia UE

Piccole meraviglie della semantica postmoderna. di Andrea Zhok Come riporta Repubblica (dal corrispondente Claudio Tito), …