Home / Affari di Palazzo / Esteri / I francesi non stanno reagendo come ci si aspetterebbe

I francesi non stanno reagendo come ci si aspetterebbe

Condividi quest'articolo su -->

I francesi sono sempre stati un popolo particolarmente fiero, eppure in questi giorni, tranne qualche rara eccezione come quando hanno intonato la Marsigliese allo stadio durante gli attacchi, non hanno offerto uno spettacolo rassicurante. Il pacifismo fine a sé stesso, l’accettazione apatica di una tragedia vista come ineluttabile, un alquanto insignificante porgere l’altra guancia, il tutto condito da Imagine, non servono assolutamente a niente, anzi sono soltanto un ulteriore modo di offrire il collo ai propri aguzzini. Ricordano molto i martiri cristiani dei primi secoli che si autodenunciavano ai prefetti romani per farsi giustiziare.
 
Eppure sarebbe quanto meno necessaria una presa di coscienza identitaria su quanto si stia verificando nella loro nazione, teatro di un attacco mortifero sferrato dall’internazionale del terrore al cuore europeo e diretto non contro la libertà occidentale (che consiste in soldoni in musica, balli, caffè e diritti vari) ma contro l’identità europea e francese, vittima innanzitutto di un governo fautore di una politica antinazionale, sessista e razzista (rispettivamente verso l’uomo e verso i francesi bianchi).

L’augurio è che il sacrificio di Dominique Venner possa finalmente illuminare la via ai suoi connazionali e che questi possano trarre ispirazione dai grandi uomini che hanno fatto la storia della loro Patria, da Napoleone fino ai volontari della Charlemagne.
Allons enfants de la Patrie!

Surfa il Kali Yuga pag fb

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Macron e il pass vaccinale

Con una mossa controversa e disperata il presidente francese annuncia un provvedimento che, di fatto, …