Home / Affari di Palazzo / Politica interna / Le competenze della sanità Veneta a Manuela Lanzarin

Le competenze della sanità Veneta a Manuela Lanzarin

Nuovo assessore in Veneto.

VENEZIA – Manuela Lanzarin, Assessore al Sociale della Regione del Veneto, ha ricevuto dal Governatore Luca Zaia anche la delega alla sanità Veneta, dopo le dimissioni di Luca Coletto, nominato Sottosegretario di Stato alla Salute, del Governo Conte.

Il Governatore Zaia ha dato notizia della nomina della Lanzarin durante uno dei consueti incontri con i direttori generali delle Aziende Sanitarie.

Manuela Lanzarin, politica vicentina,

di Bassano del Grappa, classe 1971, che ha alle spalle un’ampia esperienza sia da parlamentare che da amministratore con i colori Leghisti,  mantiene le deleghe che le furono assegnate nel 2015, al momento della formazione della seconda giunta Zaia, in particolare quella ai servizi sociali.

Di seguito elenchiamo le deleghe complessive assegnate all’assessore Lanzarin:

programmazione sanitaria e socio sanitaria, tutela della salute, attuazione art. 20 sull’edilizia sanitaria, programmazione edilizia e finalità collettive, igiene pubblica, sicurezza alimentare e servizi veterinari,  programmazione e servizi sociali, interventi a favore della famiglia, dei minori e dei giovani, degli anziani e portatori di handicap, non autosufficienza, nidi e servizi innovativi, rapporti con istituzioni di assistenza, flussi migratori e Veneti nel Mondo, diritti umani, minoranze linguistiche, edilizia di culto, edilizia residenziale pubblica, attuazione del programma, rapporti con il Consiglio Regionale.

Manuela Lanzarin si presentò alle elezioni europee del 2004 con la Lega (Nord) nella circoscrizione Veneto Orientale ma non fu eletta. Alle elezioni politiche del 2008 invece, venne eletta alla Camera dei Deputati, circoscrizione Veneto 1 e, ricandidatasi per il Senato nel 2013, non fu eletta.

Alle Regionali Venete del 2015 viene eletta con la Lista Zaia e, in seguito alla vittoria dell’attuale Governatore, le viene assegnato l’assessorato ai servizi sociali ed ora anche quello della sanità veneta.

Speriamo ora in una buona amministrazione di questa sanità che, seppur ritenuta una delle migliori a livello nazionale, a mio modesto  avviso ha delle lacune che dovrebbero essere, al più presto, colmate.

Di Diego Carbonatto

Diego Carbonatto
Sono istruttore e formatore per unità cinofile da soccorso per la ricerca di persone travolte da macerie e disperse in superficie. Ho svolto un corso di Alta formazione ottenendo la qualifica di Disaster Manager.

Cerca ancora

Abruzzo: perché la sinistra è alla canna del gas (Pd all’11%)

La sinistra ormai è alla canna del gas. Scrive lettere di solidarietà a governi stranieri …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × uno =