Home / Senza categoria / Benetton all’angolo? Teste dice ai pm che Autostrade non poteva non sapere

Benetton all’angolo? Teste dice ai pm che Autostrade non poteva non sapere

Avete letto il report della commissione ministeriale?”

 

Esordisce così il professor Carmelo Gentile, spiegando al quotidiano torinese la Stampa ciò che avrebbero ascoltato i pm che lo hanno convocato come teste nell’indagine sulla crollo del ponte Morandi di Genova. Il professore era stato coinvolto in uno studio con dei sensori fatto sul ponte. Tale studio aveva rivelato una “difformità sulla pila numero 9”.

“Hanno avuto (Autostrade per l’Italia, ndR) accesso a documenti e dossier realizzati in precedenza proprio da Spea, quindi dati che il concessionario stesso aveva prodotto. E lì è indicato che il fattore di sicurezza per certi segmenti d’impalcato (la strada, ndr) era piu’ basso di 1.

Significa che la resistenza e’ potenzialmente inferiore al carico, non vi è più certezza sulla tenuta e chi passa su quell’infrastruttura rischia: era nero su bianco!”.

Image result for professore carmelo gentile

Il professore, docente del Politecnico di Milano, aggiunge lapidario che “Autostrade aveva tutte le informazioni per chiudere il ponte. Lo dicevano i report dei suoi tecnici“.

Il professore ha dichiarato come di tale argomento abbia conferito con la magistratura inquirente, sottolineando come l’eventuale blocco del traffico sul ponte Morandi avrebbe significato paralizzare il capoluogo ligure (come è avvenuto dopo il crollo del ponte).

Al Corsera, poi,  Gentile ha voluto aggiungere che lui stesso non avrebbe potuto fare nulla per cambiare l’esito disastroso verificatosi, non avendo in mano i documento per poter esprimere sicure conclusioni sulla sicurezza, mentre il suo studio sul ponte ineriva soltanto un piccolo pezzo del quadro globale, avendo effettuato solamente delle indagini sui sensori in loco. Ancora non gli è chiaro se le difformità, pur rilevate dallo stesso Gentile nel suo studio, siano connesse al crollo del ponte.

 

Cerca ancora

PD e Berlusconi uniti contro Foa

Seppur spinte da differenti motivazioni, le due principali forze neoliberiste uniscono nuovamente le forze contro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 − tre =