Home / Vicolo / La Regione Veneto dichiara lo stato di attenzione meteo

La Regione Veneto dichiara lo stato di attenzione meteo

PADOVA – Ultime ore di bel tempo sulla nostra Penisola determinate dalla presenza di un vasto campo di alta pressione di origine africana, il quale sarà destinato a retrocedere verso sud per via della spinta di un‘intensa ed estesa ondulazione atlantica fortemente instabile.

La massa d’aria, molto più fresca rispetto a quella presente attualmente su tutto il Mediterraneo, irromperà sulla nostra Penisola a partire da Venerdi 15, ma i primi effetti li potremo osservare già dalla giornata di oggi, Giovedi 14.

I primi temporali infatti potranno formarsi su Alpi e Prealpi nella giornata di Giovedi, con locali sconfinamenti verso le alte pianure, soprattutto sul Nord-Est. Tutto ciò mentre sul resto della Penisola continuerà a splendere il Sole, soprattutto sul Meridione dove le temperature si porteranno oltre i 32 gradi.

Dal pomeriggio/sera aumenteranno le nubi su gran parte del centro nord. Da venerdi cambiamento drastico; l’aria fredda scivolerà dalla Valle del Rodano verso il Tirreno settentrionale dove scaverà un vortice di bassa pressione in chiaro stile autunnale a livello barico. Il fronte freddo in alta quota scivolerà verso il Nord Italia durante la giornata di Venerdi entrando in contrasto con l’aria molto più calda e umida presente nei medio-bassi strati (sulla Pianura Padana si potranno raggiungere anche i 35°C poche ore prima dell’arrivo della perturbazione) andando a provocare la formazione di intensi temporali.

Questi temporali con alta probabilità, data l’energia in gioco, potranno raggiungere forme supercellulari, ovvero in grado di generare fenomeni violenti quali grandine di grosse dimensioni, nubifragi, forti colpi di vento e anche trombe d’aria.

Saranno Emilia, Lombardia e Veneto le regioni a maggior rischio temporali estremi fra Venerdi e Sabato. Pertanto saranno possibili nubifragi, grandinate localmente eccezionali e anche fenomeni vorticosi nelle aree menzionate. L’instabilità sarà elevatissima anche sull’arco alpino e prealpino.

Fra Sabato e Domenica la depressione si sposterà al Centro-Sud.

Sulla base delle previsioni, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione ha dichiarato lo Stato di Attenzione per criticita’ idrogeologica in buona parte del territorio Veneto, valevole dalle 14 di oggi giovedì 14 maggio alle 14.00 di sabato 16 maggio.

La previsione meteo indica infatti crescente instabilita’ a partire dalle zone montane con rovesci e qualche temporale in estensione alle zone pedemontane e alcune zone dell’alta pianura veneta fin da domani pomeriggio, con precipitazioni diffuse a prevalente carattere di rovescio o temporale nella giornata di venerdi’. Lo Stato di Attenzione e’ emanato per i Bacini: Alto Piave; Piave Pedemontano; Alto Brenta Bacchiglione Alpone; Adige Garda Monti Lessini; Basso Brenta Bacchiglione.

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Revisionismo: o tutto o niente. E comunque non sul suolo pubblico

Il comune di Torino ha accordato la concessione di uno spazio pubblico ad Eric Gobetti, …