Home / L’Elzeviro (pagina 38)

L’Elzeviro

Imbrattatori dalla svastica facile e associazioni buoniste

Buonismo: l’elegia dell’ignoranza. SETTIMO MILANESE (fraz. Vighignolo) – Ancora una volta oggetto della cronaca è il muro vicino alla scuola elementare, o come si dice ora, primaria, di via Matteotti. Elementare non andava più bene: forse si è ritenuto che tale termine potesse essere discriminatorio per i pargoletti che si accingono ai primi …

Leggi tutto »

Le assurde accuse di negazionismo contro Odifreddi

Prima vittima eccellente, ancor prima che il reato, tanto suggestivo quanto ridicolo, di negazionismo, sia diventato legge. (Si legga qui per ulteriori informazioni sulla proposta in questione).Il matematico Piergiorgio Odifreddi, una delle (ex?) icone della sinistra, ha postato sul suo blog queste parole: In primo luogo, parlando del processo di Norimberga …

Leggi tutto »

1963 ? 2013 VAJONT

La mattina del 9 ottobre 1963 avevo solo 5 anni, ma mio padre mi aveva già abituato alla sveglia mattutina con il suo transistor.  Ascoltava come sempre la Rai, Radio 1. Mi ricordo: “è crollata la diga del Vajont!!!”. Con voce sgomenta ripeteva, ” una tragedia? una tragedia…”. Dopo tanti …

Leggi tutto »

Il Sistema

E mentre Letta con tutte le sue confraternite parassito-democratiche e cialtrone intonano i peana sulla ripresa che non c’è, eccoti puntuale l’ennesima raffica di scandali e corruzione a cielo aperto! Precisa e tempestiva come le piogge dell’autunno. Dal Piemonte alla Puglia monta l’apoteosi per il ladrone del bene pubblico, intanto che si scopre …

Leggi tutto »

Non giriamo la testa dall’altra parte

Trovo non solo ridicolo, ma proprio repellente il fatto che certa sinistra cerchi di strumentalizzare la tragedia di Lampedusa addossando le colpe a una legge nazionale piuttosto che ad un’altra (Bossi-Fini la più in auge, ma anche certi correttivi maroniani ed altresì la Turco-Napolitano). E’ evidente che i problemi sono …

Leggi tutto »

Non abituiamoci alla tragedia, non limitiamoci all’ideologia. Note a margine del naufragio a Lampedusa

BAGATTELLE Ieri, riferendosi al tragico naufragio (l?ennesimo, ma di una portata immensa) di Lampedusa, Papa Francesco ha usato una parola netta, chiara ed inequivocabile: vergogna. Una parola che non sopporta distinguo e giochetti ideologici (in qualche direzione ammicchino). A simili tragedie, che colpiscono nostri fratelli nell?umanità, non possiamo abituarci. Non …

Leggi tutto »

L’enigma di Lampedusa: chi è il vero nemico?

C’è un oscuro disegno dietro tutto questo, oscuro solo di facciata, perché all’occhio più attento risalta invece un piano ben strutturato ed indirizzato verso la sua immonda fine. Il ventunesimo secolo è quello di sciacalli speculatori, pronti a sacrificare la propria esistenza nell’atto di creazione del denaro dal nulla, solo …

Leggi tutto »