Home / L’Elzeviro (pagina 20)

L’Elzeviro

Meglio terrorista che speculatore

Prendiamo due realtà antitetiche. Il mondo occidentale, angloamericano in particolare, da una parte. Il mondo islamico dall’altra. Prendiamo due soggetti estremamente dissimili. Alla vostra sinistra avete un uomo, giacca, cravatta e ventiquattrore. Tutte di ultimo modello. Così come le scarpe, l’orologio e la macchina. Con autista. Alla vostra destra c’è …

Leggi tutto »

Le manifestanti dell’Otto marzo lottano contro i mulini a vento

Il femminismo originario ha condotto a diverse ed insindacabili conquiste. Giunte queste a livello legale, le lotte di strada avrebbero dovuto arrestarsi per portarsi ad un piano politico e giuridico che le garantissero effettivamente. Sopra tutto però, per fare metabolizzare all’italiota medio le importanti espugnazioni raggiunte, le battaglie per l’eguaglianza dei …

Leggi tutto »

La mania dei record é involuzione demenziale

Si tratta del riflesso di un infantilismo regressivo. Uno degli indicatori utili per valutare il livello infimo e preoccupante di certa mentalità anglo-americana lo si può individuare nella mania per i record. Questa vera e propria ossessione, che traduce in termini puramente quantitativi l’umana aspirazione a primeggiare e farsi valere, è …

Leggi tutto »

Altroché cronaca…

Gli omicidi in famiglia sono uno scandalo troppo grosso perché li si consideri semplice “cronaca nera”. di Enrico Galoppini È accaduto un’altra volta e purtroppo accadrà ancora, fintanto che l’essere umano calcherà le scene del mondo. Un figlio di sedici anni, col concorso di un amico quasi maggiorenne, avrebbe massacrato a …

Leggi tutto »

Ultimi

Adam Zbigniew Koziol l’hanno trovato stamattina attorno alle 8, assiderato in un angolo dei giardini di Lungarno Santarosa a Firenze, senza documenti. Aveva compiuto 48 anni il giorno di Natale ed era un habitué di quei giardini: quando non trovava posto nella sede della Asl lì vicino era quella la …

Leggi tutto »

L’Italia non esiste (i giovani lo sanno)

Il catastrofismo è così opportuno. Viviamo, senza danzare, affacciati al baratro. Con una natalità infima e la voglia di ogni giovane non più di fare un’esperienza, bensì proprio di fuggire all’estero. Tra meno di dieci anni nei nostri confini ci saranno più sessantacinquenni che diciottenni. I giovani si sono convinti …

Leggi tutto »

Un esotico saluto

Come si salutano i ragazzi mussulmani può conferire un piacere invidioso: stretta di mano, al netto di pur invalsi baci (troppo contatto, necessitato solo in giorni di festa o con parenti) e di schiocchi di dita da negro del ghetto, alla quale segue un calmo portarsi la mano sul cuore. …

Leggi tutto »

Buona fiera dell’ipocrisia e felice anno di stress

Chiniamo il capo alla fiera dell’ipocrisia, vantiamoci di successi mai raggiunti già solo perché li stiamo sovrastimando davanti a gente che vediamo poco o mai e con cui abbiamo solo dei comuni ascendenti. Le nostre anime gemelle chissà dove, forse sono in una miniera, in Cina, o muoiono di fame …

Leggi tutto »

Il Viaggio mutilato

Non c’è gusto né encomio nel viaggio low cost, unica possibilità per giovani e meno giovani. Le compagnie aeree tradizionali non sanno stare al passo ed il treno è di nuovo bellezza di viaggiare: le stazioni sono ancora di nuovo marmorea e calda accoglienza, mentre gli aeroporti-centro commerciale sono freddi …

Leggi tutto »