Home / L'Elzeviro / Il successo

Il successo

Condividi quest'articolo su -->

Nella vita come nella politica, è come un rodeo.

E’ una cosa ben schifosa, il successo. La sua falsa somiglianza con il merito inganna gli uomini.

Victor Hugo

Il successo ti frega. Dà l’impressione di essere il sosia del talento, perché la riuscita, in qualunque campo, presuppone capacità. Chi riesce a trionfare in qualche settore viene quasi venerato, ma l’ammirazione dei contemporanei è miope, in quanto pochi saranno davvero ricordati negli anni futuri.

Si scambia la doratura superficiale con l’oro: chiunque riesca a fare soldi, più o meno a palate, viene ritenuto un genio. Non importa come sia riuscito a raggranellare la fortuna che possiede, l’uomo della strada ne pensa sempre male perché l’invidia lo lo consuma totalmente senza aiutarlo a crescere.

Chi disse “Preferisco avere fortuna che talento” percepì l’essenza della vita. La gente ha paura di ammettere quanto conti la fortuna nella vita. Terrorizza pensare che sia così fuori controllo. A volte in una partita la palla colpisce il nastro e per un attimo può andare oltre o tornare indietro. Con un po’ di fortuna va oltre e allora si vince. Oppure no, e allora si perde.

Chris Wilton in Match Point. Woody Allen, 2005.

Gli uomini confondono con le costellazioni del cielo anche le stelle impresse dalle zampe delle anatre sul fondo molle dei pantani. C’est la vie. Certo la fortuna non guasta mai, ma così spesso non basta per conservare il successo, che è di per se effimero e precario.

Si fa presto a scendere dalle stelle alle stalle; anche in politicaÈ come resistere in sella ad un cavallo selvaggio, dove tutti i parlamentari partecipano ad un rodeo.

Le persone competenti si contano sulle punte delle dita: tutto il resto è un contorno di arruffoni. Personaggi che hanno sgomitato per anni per trovare il varco giusto che permettesse loro di occupare una poltrona.

A chi guarda con attenzione e sente quel che si dice e si disdice continuamente, altro non resta che un panorama deludente. Un emiciclo abitato da gigioni che si parlano addosso spudoratamente.

Giuseppe Franchi

Condividi quest'articolo su -->

Cerca ancora

Lo scandalo degli investimenti papali: un saccheggio in stile monopoli

Dal caso Becciu scoppia la bufera: indagini interne al Vaticano rivelano un intreccio internazionale fra …