Home / L'Elzeviro / Artigianato in pericolo, cosa possiamo fare?

Artigianato in pericolo, cosa possiamo fare?

Condividi quest'articolo su -->

L’artigianato rischia di estinguersi e il Covid-19 sta accelerando precipitosamente il processo.

La situazione che sta vivendo l’artigianato a causa della pandemia è piuttosto preoccupante poiché va a sommarsi ad un quadro generale altrettanto pesante. Già nell’ultimo decennio infatti si presentava come un settore in calo. Secondo i dati della Cgia, solo tra il 2009 e il 2019 le aziende artigiane che hanno dovuto interrompere le attività sono state poco meno di 180 mila. A fronte delle difficoltà riscontrate in questi ultimi anni, ulteriormente aggravate dalla pandemia, sono addirittura dei mestieri veri e proprio che, a causa delle profonde trasformazioni tecnologiche in atto, sono a rischio estinzione.

Online o fuori

Molte attività, soprattutto quelle dei lavoratori più giovani che sono entrati nel business di recente, prevedono una finestra sulla rete che permette loro di continuare ad avere una vetrina, vendere e lavorare. Ma non per tutti l’accesso e l’esperienza di Internet è ovvia.

Soprattutto se occorrono le competenze per aumentare la propria visibilità online quando le pagine di ricerca sono dominate dagli annunci di Amazon. La comodità di trovare qualsiasi cosa, in un unico posto e a tutte le ore del giorno ormai è troppo affascinante per lasciare posto al piacere di investire in un settore che è un’arte e che in Italia è parte della nostra cultura.

Cambiamo direzione

Una tradizione ricca di storia e unicità deve essere supportata in primis dal pubblico, che siamo noi. Con il Natale alle porte abbiamo questa possibilità. Esistono numerose attività artigianali sul web che assicurano prodotti unici, di qualità e anche made in Italy. Dall’oggettistica all’abbigliamento che rifugge il fast fashion, dalle illustrazioni personalizzate alle linee di cosmetici naturali realizzati con le materie prime del territorio. Le possibilità sono molte e, non essendo frutto della produzione di massa, oltre a gratificare il settore contribuiremo anche alla svolta verso un’economia più sostenibile.

Saper scegliere contro il consumismo

Online esistono piattaforme come Etsy che mette in comunicazione queste realtà produttive con il pubblico che sceglie di acquistare un oggetto unico e autentico, frutto del lento e meticoloso lavoro dell’artigiano. Sostenendo gli artigiani sosteniamo le tradizioni, tecniche manuali antiche che si stanno perdendo e che devono continuare ad essere valorizzate. Inoltre, è un modo per supportare realtà locali e avere completa trasparenza anche nel processo di acquisto, poiché il prezzo finale è il reale valore dell’articolo acquistato.

Essere consapevoli è sempre il primo passo per poter compiere delle scelte più ragionate. L’artigianato è superiore al prodotto industriale in qualità, bellezza, resistenza ed è storia e tradizione.

Ma noi siamo ancora in grado di saper scegliere?

Condividi quest'articolo su -->

Di Francesca Russo

Avatar

Cerca ancora

Il progetto democratico in Etiopia fallisce con il massacro ordinato dal premio Nobel Abiy Ahmed

Nella regione del Tigré in Etiopia sono stati massacrati e uccisi centinaia di civili sotto …