Home / Altre rubriche / Bagattelle / Bentornato Giusi

Bentornato Giusi

Condividi quest'articolo su -->

TORINO – Di certo ha fatto arrabbiare Diego Novelli, che lo fa stroncare da “Nuova Società” (ciò che rimane, in un?arruffata edizione on-line, dell?un tempo prestigiosa testata). Già questa sarebbe una motivazione sufficiente per dirsi, al contrario, decisamente favorevoli alla faccenda. Ci sono ragioni, per il valore anche simbolico del fatto, più profonde per esserne contenti.

Si parla dell?ingresso, dopo le dimissioni dei consiglieri democrats promossi assessori nel recente rimpasto, di Giusi La Ganga in Sala Rossa.Ieri, il Consiglio Comunale di Torino ha votato le surroghe. Il già ras craxiano e capogruppo socialista alla Camera diventa, quindi, consigliere comunale del Partito Democratico. Come giustamente ha fatto rilevare il diretto interessato, il suo ritorno – e nel partito in qualche modo erede di quel Pds che sposò con interessata fretta la strategia forcaiola ? è una “pacificazione politica” con la stagione di Tangentopoli.

Un?occasione anche per la sinistra riformista e garantista, che può offrirsi come alternativa ai tanti che hanno scelto il “voto resistente” al Pdl come argine ai giustizialismi ed alle “false rivoluzioni giudiziarie”.”Ritengo di avere pagato i miei debiti, in ogni senso ? aveva detto La Ganga in un?intervista a La Repubblica nel 2011 -. E ritengo anche che quel sistema, per quanto criticabile, non possa essere liquidato come una vicenda criminale: c?era di tutto, chi voleva arricchirsi personalmente e chi invece semplicemente era corresponsabile di un meccanismo politico”.

Invitandoli ad uscire di scena, ai talebani del giustizialismo ? da “Libera” ai grillini, passando per Sel ? non rimane che dire, come la leggenda narra fece La Ganga a Novelli e i suoi ai tempi della dimissioni: “l?ultimo spenga la luce”.

Marco Margrita@mc_margrita

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Willy, ucciso da una società che ha distrutto l’ideale di uomo guerriero

Come si può commentare un fatto di cronaca già passato sotto i riflettori di tutti …