Home / In Fuorigioco / Turna madama Juve!

Turna madama Juve!

Condividi quest'articolo su -->

COMMENTO AL CAMPIONATO

La Juve si aggiudica l’ennesimo derby e vola a più sette dalla seconda grazie alla sconfitta dei biancocelesti all’Olimpico per mano del Milan.

Tonfo contemporaneo dell’Inter battuta in casa da un  magnifico Bologna. Continua la corsa trionfale dell’Atalanta che va a vincere anche a Cagliari. Roma sempre più giù perde anche contro il Napoli. Colpo di coda del Brescia che si aggiudica la partita contro il Verona. Il Sassuolo ne fa quattro al Lecce. Si riprende la Fiorentina che vince di misura a Parma. Sampdoria sempre più salva grazie alla tripletta con cui affossa la Spal. Pari con quattro botti tra Udinese e Genoa. 

La Juve vince facile contro il Toro e si aggiudica il suo infinitesimo derby contro una squadra, quella granata, che è sembrata di una categoria inferiore. Gli attaccanti bianconeri ogni volta che si sono portati nell’area avversaria hanno fatto il bello, il cattivo tempo e anche quello…variabile con i difensori avversari saltati come birilli. Va bene i vari Ronaldo e Dybala ma qui si esagera…sembrava di assistere ad una partita di allenamento tra la Juve e qualche formazione giovanile con buona pace dello spettacolo.

Sempre in ottica spettacolo è un vero peccato che la Lazio e Inter

abbiano quasi definitivamente perduto come il buon Dantela speranza dell’altezza“. I biancocelesti sono stati sconfitti in casa semplicemente perché c’è un limite ai miracoli.  Perché se schieri contemporaneamente Adekanye, Andrè Anderson e Djavan Anderson a cui aggiungi Jony e Patric hai schierato un’onestissima squadra destinata a lottare per non retrocedere ma per lo scudetto rivolgersi altrove.

Discorso diverso per l’Inter che gli uomini e anche i ricambi ce li ha ma forse non ha ancora appreso il gioco che vuole Conte. Qui forse ci sono molte, troppe prime donne compreso lo stesso allenatore e non c’è nessuno che sia in grado di mettere tutti a posto facendo almeno finta che nessuno alla fine se ne andrà in giro per l’Europa. Situazione differente per l’ex provinciale di lusso di Bergamo.

Qui i giocatori corrono come matti sapendo di essere non solo una delle squadre più forti del campionato ma anche di rappresentare il meglio del credo calcistico dell’intero continente non contando ovviamente i mostri sacri come il Barca, il Real e il Manchester United. La presunta provincialità degli uomini di Gasperini appartiene ormai all’età del quaternario. E tutto questo grazie a dirigenti che con un budget minimamente paragonabile a quello per esempio della Juve, sono riusciti ad allestire un’autentica corazzata. Non c’è che da dirgli bravi!

Molto meno bravi sono invece i giocatori della Roma

ancora sconfitti anche se di fronte si sono ritrovati il Napoli risorgente degli ultimi periodi.  A noi pare che a contribuire ad una situazione tanto precaria ci sia in primo luogo una certa mancanza di tranquillità di fronte alle incertezze societarie e a quelle conseguenti finanziarie. Mentre per quanto riguarda il Napoli l’appetito di cibi e prelibatezze d’oltremare sembra essere un discreto sprone per giocatori e allenatore.

Sul fronte di color che sono disperati il Brescia si porta a meno sei dalla zona salvezza vincendo contro una squadra neanche tanto facile come il Verona mentre la Samp vincendo anche la gara contro la Spal si porta a più sette dalla zona buia staccando ormai i cugini che dopo il pari con l’Udinese si ritrovano appena un centimetro più in su rispetto alle ultime della classe. Da sottolineare anche la facile vittoria del Sassuolo contro il Lecce e la vittoria della Fiorentina su un campo difficile come quello del Parma.

Condividi quest'articolo su -->

Di Roberto Crudelini

Roberto Crudelini
Nato nel 1957. Laureato in Giurisprudenza, ha collaborato con Radio Blu Sat 2000 come autore e sceneggiatore dei Giornali Radio Storici, ha pubblicato "Figli di una lupa minore" con Rubettino, "Veni, vidi, vici" e "Buona notte ai senatori" con Europa Edizioni e "Dai fasti dell' impero all'impero nefasto" con CET: Casa Editrice Torinese. Collabora con Elzeviro.eu fin dalla sua fondazione, nel 2011.

Cerca ancora

Juve spietata

La Juve si aggiudica con Ronaldo la sfida con una Lazio pallida controfigura di quella …