Home / In Fuorigioco / Lazio: ora sei l’anti Juve!

Lazio: ora sei l’anti Juve!

Condividi quest'articolo su -->

COMMENTO AL CAMPIONATO

La Lazio risponde alla vittoria della Juve a Ferrara andando ad espugnare il campo di Marassi, le due squadre sono separate sempre da un punto.

L’Inter, fermata dalle misure anti virus, dovrà recuperare la partita. La Roma riprende il suo cammino rifilandone quattro al Lecce. Il Napoli vince con difficoltà sul campo del Brescia mentre al Milan non basta il vantaggio iniziale a Firenze perché i viola pareggiano con Pulgar su rigore. Pari senza vittime tra Bologna e Udinese.

Nella giornata caratterizzata dal rinvio di quattro gare su dieci per contenere l’espansione del Coronavirus soprattutto nel nord Italia, a Roma si fa festa perché la Lazio riesce ad espugnare non senza fatica l’ostico campo del Genoa.

Un risultato, 2-3 che avrebbe potuto essere ben più corposo se Correa non avesse dimostrato le sue solite amnesie in fase conclusiva: due goal più difficili da sbagliare che da realizzare sommati alla conclusione finale di Lazzari che sappiamo essere più cursore centometrista che realizzatore. La banda di Inzaghi ora è sempre ad un punto dalla Juve, che si è limitata a raccogliere negli ultimi due turni l’opportunità che il calendario gli ha gentilmente offerto…de fortuna turni non disputandum est.

Viene da sorridere perché se all’andata la Lazio

non fosse incappata in una delle due sole sconfitte patite proprio sul campo di Ferrara, a quest’ora sarebbe prima in classifica con due punti in più rispetto ai bianconeri. Bianconeri che continuano a ringraziare messer Ronaldo perché senza di lui sarebbe notte inoltrata in barba alle certezze di Sarriana memoria. La decisa accelerata della Lazio in chiave Champion’s-Scudetto sembra aver messo il pepe nel fondoschiena degli eterni rivali che per una volta si ricordano di essere una squadra da alta classifica e servono il poker sul tavolo verde dell’Olimpico contro un Lecce incredibilmente rinunciatario e timoroso. Fatto sta che ora la Roma, in attesa delle decisioni delle autorità sulle delle partite rinviate, si è riportata a meno tre dall’Atalanta fermata, così come i cugini nerazzurri di Milano dal rischio pandemia.

Il Napoli riesce per grazia di Dio e San Gennaro ad espugnare il campo neanche tanto proibitivo del Brescia dopo aver assaggiato per alcuni minuti l’amaro calice calice della possibile ennesima sconfitta…il sesto posto per i preliminari di Europa League non è più un sogno ma solida realtà…ovviamente per chi si accontenta e non deve comprare casa.

Il Milan dal canto suo

viene appunto raggiunto in classifica proprio dai partenopei per i due punti in meno, rispetto alle previsioni, portati in quel di Firenze. Come disse qualcuno…non ci resta che…non  piangere sul molto, troppo latte versato….altro che trasformazione in vino…qui su questa terra i miracoli li faceva soltanto una persona. Bologna-Udinese finisce in parità e allegria per la serie un punto a testa non sconvolge nessuno ed anzi fa bene a tutti.

Ora c’è da chiedersi cosa si deciderà nei prossimi giorni riguardo ad un campionato che a questo punto non sembra avere più certezze. Il buon senso, in attesa di sapere come si evolverà la diffusione del temuto virus, sarebbe quello di far giocare tutte le partite a porte e…contagi chiusi. L’unica alternativa, con gli Europei alle porte, ammesso che poi si vadano effettivamente a giocare, sarebbe quella di sospendere e rinviare tutti i campionati in corso in data da stabilirsi. Si finirebbe per giocare i recuperi ogni tre giorni tra luglio ed agosto e magari anche settembre. Oppure tutti a casa con la vittoria finale assegnata agli attuali primi in classifica…alzi la mano chi sarebbe d’accordo.

Condividi quest'articolo su -->

Di Roberto Crudelini

Roberto Crudelini
Nato nel 1957. Laureato in Giurisprudenza, ha collaborato con Radio Blu Sat 2000 come autore e sceneggiatore dei Giornali Radio Storici, ha pubblicato "Figli di una lupa minore" con Rubettino, "Veni, vidi, vici" e "Buona notte ai senatori" con Europa Edizioni e "Dai fasti dell' impero all'impero nefasto" con CET: Casa Editrice Torinese. Collabora con Elzeviro.eu fin dalla sua fondazione, nel 2011.

Cerca ancora

Juve spietata

La Juve si aggiudica con Ronaldo la sfida con una Lazio pallida controfigura di quella …