Home / In Fuorigioco / En plein Napoli

En plein Napoli

Condividi quest'articolo su -->

COMMENTO AL CAMPIONATO

Il Napoli vince anche con il Cagliari e rimane saldamente al comando della classifica. Il Milan vince a fatica con lo Spezia e rimane in scia ai partenopei. Inter solo un punto con l’Atalanta. Fiorentina corsara ad Udine e quarta insieme alla Roma sconfitta nel derby dalla Lazio.

Empoli sempre più in alto mentre la Juve faticosamente e fortunosamente vince in casa con la Samp. Sassuolo tre punti con la Salernitana. Pari con tanti goal tra Verona e Genoa. Stasera il Torino a Venezia per provare a volare.

Il Napoli non si ferma più: a fare le spese della banda Spalletti questa volta il Cagliari che al Maradona deve inchinarsi grazie ai goal di Osimhen  e Insigne ma sabato, dopo un calendario a dir poco favorevole, il  secondo scoglio duro della stagione contro la Fiorentina. Complimenti comunque a chi ha fatto il calendario perché dare ad una squadra quattro partite facili facili nelle prime sei se non è un favoritismo smaccato ma pochissimo ci manca. Dietro,  il Milan, tra un colpo  di fortuna e l’altro, riesce ad avere ragione niente meno che dello Spezia…contenti loro.

All’Inter va un po’ meno bene: davanti si è ritrovata un’Atalanta… “ritrovata” e scusate la ripetizione pleonastica. E infatti anche qui tutti i nodi sembrano puntualmente venire al pettine: finché si trattava di fare goal a palate contro squadre di media-bassa classifica andava, guarda caso, tutto bene ma quando incontri una tua pari livello allora ti rendi conto del tuo vero valore. Valore per carità buono ma di certo un po’ lontano dalle pretese di un raddoppio scudettato.

La Fiorentina continua zitta zitta

a marciare lancia in resta. Ora dopo la vittoria a Udine, un campo tutt’altro che facile, i viola si ritrovano meritatamente al quarto posto in compagnia della Roma che riesce a limitare i danni con i cugini laziali soltanto grazie al pessimo arbitraggio di Guida e all’altrettanto scarso apporto di Irrati al Var.

Il primo intervento del portiere Patricio su Milinkovic in occasione del primo vantaggio biancoceleste, è da rosso pieno e diretto e invece l’estremo difensore viene inspiegabilmente graziato così come viene in seguito graziato l’interventaccio di Hysaj su Zaniolo dal cui mancato rigore nasce l’azione che porta al raddoppio dei laziali. Come invece inspiegabile è il rigore poi concesso ai danni dello stesso Zaniolo da Akpa Akpro che anche al Var si vede benissimo, a meno di non essere ciechi, che non esiste alcun contatto e che il ragazzino viziato di Roma si è buttato per terra inventandosi di sana pianta una “trappetta” inesistente.

Comunque alla fine, nonostante i romanisti e i media che li sostengono a piè sospinto mandino fasulli e ipocriti peana di ingiustizia al cielo, la banda Sarri vince meritatamente anche se come mal solito rimane il tallone di Achille in difesa: a gennaio bisognerà inventarsi qualcosa a livello di mercato perché lì le cose continuano a non funzionare come in occasione del colpo vincente di testa di Ibanez con la difesa biancoceleste immobile come i giocatori del Subbuteo.

Ci meraviglia il campionato dell’Empoli che si ritrova ottavo e che dimostra di non essere approdato per caso della massima serie. La Juve, esattamente come il Milan tra un colpo di fortuna e l’altro, riesce nell’impresa quasi titanica di abbattere di misura una Samp sfortunata che non avrebbe meritato assolutamente di perdere. Gli dei del pallone in certi casi diventano partigiani peggiori di quelli dell’Anpi. Il Sassuolo da segnali di risveglio andando a vincere in casa contro la Salernitana. Pari con fuochi di artificio tra Verona e Genoa giusto per continuare a campare. Il Torino stasera se batterà il Venezia in laguna potrebbe superare l’Empoli e iniziare a guardare l’Europa da vicino.

Condividi quest'articolo su -->

Di Roberto Crudelini

Roberto Crudelini
Nato nel 1957. Laureato in Giurisprudenza, ha collaborato con Radio Blu Sat 2000 come autore e sceneggiatore dei Giornali Radio Storici, ha pubblicato "Figli di una lupa minore" con Rubettino, "Veni, vidi, vici" e "Buona notte ai senatori" con Europa Edizioni e "Dai fasti dell' impero all'impero nefasto" con CET: Casa Editrice Torinese. Collabora con Elzeviro.eu fin dalla sua fondazione, nel 2011.

Cerca ancora

Attenti a quei tre

COMMENTO AL CAMPIONATO Milan, Napoli e Roma vincono contro la Juve, la Lazio e il …